/media/post/u57zd4p/1878-dubrovnik1-622x466.jpg

Croazia: cosa vedere

Facile suggerire un itinerario per le vostra vacanze in Croazia, perché molte, moltissime, sono le cose da vedere in questo Paese

D’estate soprattutto le coste, le isole, il mare sono la principale attrazione. E il motivo principale per affrontare un viaggio (in realtà breve) fino in Croazia.

La Croazia ha molto da offrire a cominciare dalle coste e dalle isole: 6.200 chilometri di costa e le sue oltre 1.200 isole, tra cui le più grandi e famose sono Krk (in italiano Veglia) e Cres (nota nel nostro Paese come Cherso). E molto c’è anche da vedere in Croazia. Ma non è solo una questione di numeri.

La Croazia ha molto da offrire anche da altri punti di vista: bellezza, varietà, storia, qualità. Gran parte del territorio della Croazia, confinante con l’Italia e facilmente raggiungibile anche con l’auto, si sviluppa lungo il mare, con inverni miti ed estati dalla temperatura gradevole. Vi segnaliamo quali sono le località da vedere in un possibile itinerario che segua la linea della costa croata da nord a sud.

Cosa vedere in Croazia – prima tappa: l’Istria Blu

Seguendo la linea di costa della Croazia, si comincia visitando la cosiddetta Istria Blu la penisola a forma di cuore dal litorale frastagliato.

Qui i piaceri della tavola e un primo tuffo nel mare della Croazia sono da provare. Poi si incontra Opatija, con le sue dimore sontuose di epoca asburgica, e nell’interno il parco naturale di Učka. Quindi, si prosegue verso Rijeka - Fiume in italiano - terza città del Paese, e di fronte Krk, Cres e l’isola di Lošinj, con straordinarie baie, spiaggette deserte e una ricca e rigogliosa vegetazione.

Cosa vedere in Croazia – la regione di Zara

Nella regione di Zadar - Zara in italiano - la più ricca di isole, sono molteplici le attrattive sul mare. Nella città stessa, piena di rovine romane, c’è un’incredibile opera d’arte contemporanea da ammirare: è l’Organo Marino, costituito da un sistema di canne e fischietti che suonano con il movimento del mare, producendo una musica alquanto suggestiva. Da vedere è anche il Saluto al Sole, un’altra installazione realizzata con pannelli solari, che crea un affascinante spettacolo luminoso. Un po’ più a nord, a Petrčane, i festival musicali ravvivano la cittadina, facendo incontrare da luglio a settembre artisti innovativi e un pubblico molto competente. Sull’isola di Pag, collegata alla terraferma con un ponte, troviamo invece una vivace movida notturna. Ancora più a sud, le isole Kornati, con il loro parco naturale, offrono interessanti panorami fatti di bizzarre formazioni rocciose.

Cosa vedere in Croazia – da Spalato a Dubrovnik

Si prosegue e si incontra Split - nota da noi come Spalato - con il suo famosissimo Palazzo di Diocleziano. Da lì si raggiungono le isole di Brac, famosa per le sue onde tanto apprezzate dai surfisti, e di Hvar, verde di vegetazione e ricca di sole. Si tratta di una delle località turistiche più frequentate del Paese, con alberghi, ristoranti e lussuosi yacht all’ancora, interessante da esplorare anche nelle sue zone interne.

È la regione della Dalmazia. Scendiamo ancora un po’ lungo la costa e incontriamo Mljet, una delle più belle isole dell’Adriatico, affascinante per i suoi paesaggi ricchi di lussureggiante vegetazione, con pinete e piccoli laghi di acqua salata: un’oasi.

E infine ricordiamo Dubrovnik, con la sua incantevole città vecchia, tutta da scoprire. L’ultima tappa del nostro viaggio in questo interessantissimo Paese.