/media/post/fbcppv3/creta_2-650x4871.jpg

Creta cosa vedere: le grotte

Non di sole spiagge e mare “vive” l’isola di Creta. Qui in realtà ci sono tantissime cose da vedere. Tra le quali anche delle grotte spettacolari più o meno facilmente accessibili. Eccovi una guida.

Creta è una delle isole più famose della Grecia. Ed anche tra le più belle (ammesso che si possa  fare una classifica delle isole greche: ciascuna infatti ha un proprio “carattere” che la distingue dalle altre e le dona una propria bellezza).

Creta viene scelta dai turisti – molti italiani – per il suo mare, le sue spiagge e per le numerose cose da vedere (tra cui numerosi siti archeologici). Ma c’è un aspetto dell’isola di Creta meno scontato e meno conosciuto, eppure altrettanto spettacolare: le sue grotte.

 

(descrizione)

 

Creta, cosa vedere -  le grotte preistoriche

Creta è un’isola regina quando si tratta di considerare i siti rupestri. Circa la metà delle grotte più belle della Grecia si trova proprio a Creta. Molte di queste grotte conservano i segni di un antico uso: in età preistorica erano infatti vere e proprie abitazioni.

Gli scavi archeologici effettuati all’interno delle grotte cretesi hanno portato alla luce numerosi oggetti votivi, immagini scolpite nelle pietre e altri manufatti.

 

(descrizione)

 

Creta, cosa vedere -  la grotta di Ilithia

Una delle grotte che vale la pena vedere sull’isola di Creta è la grotta di Ilithia, a sud del villaggio di Amnissos.

Era una grotta sacra legata al culto di Eileithyia, la dea cretese del parto. Per accedere a questa grotta è necessario rivolgersi al vicino villaggio.

 

Creta, cosa vedere -  la grotta del Cave Bar

Nel cuore di Agios Nikolaos (la località turistica più  famosa di Creta) c’è una piccola grotta utilizzata anche durante l’occupazione nazista di Creta dai membri della Resistenza.

Nella parte posteriore della grotta (ora “trasformata” in un bar) sono incisi i nomi degli eroi della Resistenza cretese.

Per accedere a questa grotta rivolersi direttamente ai gestori del locale: cercate l’insegna con su scritto “Cave Bar” lungo la strada dove sono stipati i ristoranti.

 

Creta, cosa vedere -  la grotta dove è nato Zeus

 

(descrizione)

 

Lungo la costa sud-occidentale dell’isola di Creta ci sono molte grotte marine. Oltre alle grotte sepolcrali lungo le scogliere di Matala; e numerose grotte spettacolari vicino la Red Beach. Ma se volete vedere la grotta dove è nato Zeus dovete dirigervi vicino il villaggio di Psicrho, all’incirca tra Iraklio e Agia Nikolaos. La grotta si chiama Dicteon Andron.

La cosa migliore che potete fare è noleggiare un asino per andare a visitare questa grotta. La discesa per arrivarci è ripida: scarpe comode e un bastone da passeggio vi aiuteranno nell’affrontare l’ultimo tratto.

 

Creta, cosa vedere -  la grotta (numero 2) dove è nato Zeus

Pare che ci sia un’altra grotta sull’isola di Creta che si contende i natali (veri o presunti) di Zeus. Si tratta dell’Idaion Cave vicino Rethymno.

 

(descrizione)

 

Creta, cosa vedere – la grotta di Santa Sofia

La grotta di Santa Sofia è una grotta di facile accesso: si trova vicino la gola di Topolia. Una grotta “facile” perché per accedervi bisogna solo superare alcuni gradini, l’ingresso è ampio e l’ambiente non è mai completamente buio.