/media/post/d9ssc58/5690-Positano-ok-622x466.jpg

Costiera amalfitana in 24 ore

Un itinerario tra mare e natura selvaggia

Con poco tempo a disposizione, vi consigliamo un itinerario "mordi e fuggi" per visitare la costiera amalfitana in 24 ore. Sarà turistico, ma vi consente di vedere i punti più belli e famosi della Costiera.

Ore 9.00: prima tappa, Amalfi. Fate colazione in uno dei suoi rinomati caffè e assaggiate le famose "delizie al limone". Un giro per i vicoli e poi doverosa sosta alla Cattedrale, vero capolavoro del gotico amalfitano.

Ore 11.30: Con un taxi (o eventualmente una macchina inaffitto o, più divertente, una moto) raggiungete Ravello, fondata su una rupe scoscesa a 315 m d'altitudine. Non perdetevi l'esclusivo affaccio sul mare dallo splendido balcone naturale di Villa Cimbrone, vi si fermerà il fiato!

Ore 13.00: riprendete la strada e, passando sul ponte che sovrasta lo scenografico fiordo di Furore, raggiungete Praiano. Pranzate in uno dei tanti e caratteristici ristoranti affacciati sul mare. Se l'aria è tersa, riuscirete a scorgere persino i Faraglioni di Capri.

Ore 15.30: sulla strada, vicino a Conca dei Marini, si può scendere con un ascensore e poi in barca, nella Grotta dello Smeraldo. Mai nome fu più indovinato, l'acqua assume veramente il caratteristico colore verde brillante della pietra preziosa.

Ore 17.00: riprendete la strada e arrivate a Positano. Se avete affittato una macchina, vi conviene lasciarla sulla statale (occhio ai parcheggi!) e procedere a piedi per le viuzze del paese. Un susseguirsi di botteghe, di atelier d'arte e ceramica, di boutiques vi cattureranno. Infine, cenate al porticciolo, alla Buca di Bacco, per rivivere l'atmosfera degli anni '60.

Da Amalfi poi si può raggiungere facilmente Sorrento e la Costiera Sorrentina: un'altra meta da non perdere! Per una giornata davvero indimenticabile tra il mare, le grotte e le spiagge di questa costa, si può scegliere di noleggiare una barca in Costiera Amalfitana, per un itinerario insolito.