/media/post/rpfvdqz/Cattedrale_di_Vieste.jpg

Cosa vedere in Puglia: 10 monumenti da non perdere

Grand tour in tutte le province per scoprire le punte di diamante di un patrimonio storico

Cattedrali romaniche e barocche, castelli misteriosi e magici, portano la firma del grande Federico II di Svevia

 

1) Castel del Monte, Andria (Bt) 

È la favolosa “corona di pietra” voluta da Federico II di Svevia e ultimata poco prima della sua morte. Monumento nazionale dal 1876 e patrimonio dell’Unesco, questo eterno diadema imperiale splende dal 1240. 

 

2) Cattedrale di Vieste (Fg) 

Un monumento dell’XI secolo con un soffitto ricco di affreschi del Sei e Settecento e una statua lignea della Madonna di Merino, la protettrice della città. 

 

3) Anfiteatro romano di Lucera (Fg) 

Della vasta città romana resta solo l’anfiteatro, fatto costruire nel I secolo a.C. dal duoviro e tribuno militare Marco Vecilio Campo in onore dell’imperatore Cesare Ottaviano Augusto

 

4) Cattedrale di Altamura (Ba) 

Una delle poche costruzioni sacre volute da Federico II, ha una facciata monumentale racchiusa da due massicci campanili. Ha un bel portale, finemente decorato, tra due severi leoni. 

 

5) Castello di Bovino (Fg) 

Sui resti dell’antica città romana di Vibinum sorgono la cattedrale in stile romanico-pugliese, dedicata a Santa Maria Assunta, e il castello trasformato nel palazzo Ducale in cui soggiornarono Manfredi, Torquato Tasso e Maria Teresa d’Austria

 

6) Cattedrale di Trani (Bt) 

Il lungomare è dominato dall’imponente cattedrale di San Nicola Pellegrino fondata nel 1097 e affiancata da un alto campanile di circa 60 metri. All’interno due cripte disposte su diversi livelli, mentre sulla bianca facciata spicca il portale istoriato 

 

7) Santuario di San Michele, Monte Sant’angelo (Fg) 

Annunciato dall’alto campanile ottagonale, attraverso le porte bronzee si entra nella sacra grotta che conserva autentici tesori d’arte come la statua di San Michele del 1507 e la croce d’argento di Federico II. 

 

8) Basilica di San Martino, Martina Franca (Ta) 

Primeggia per il suo rococò con ricami di pietra che, velati di surrealismo, abbelliscono ogni angolo del centro storico. 

 

9) Castello aragonese di Taranto 

Fortezza del X secolo costruita per fronteggiare gli assalti dei saraceni e ritoccata - rinforzandola con quattro torrioni cilindrici - nel 1492 da Ferdinando d’Aragona

 

10) L’Osanna, Nardò (Le) 

È d’obbligo iniziare la visita alla cittadina in piazza Osanna, bellissima per l’omonima edicola a pianta ottagonale eretta nel 1613. 

 

Informazioni e consigli:

- A Porto Badisco ci sono gli ingressi, chiusi, del lungo complesso carsico della grotta dei Cervi (oltre un km e mezzo) le cui pareti sono tappezzate d’arte preistorica neolitica: numerose gure astratte, immagini di uomini, animali, scene di caccia, disegni cruciformi e impronte di mani. 


- Visitate il frantoio Granafei nel sottosuolo di Gallipoli. Per info: www.assgallipolinostra.com 


- Ammirate la Gravina di Riggio a Grottaglie (Ta): l’unica cascata naturale di Puglia. Per visite: Gruppo Grotte Grottaglie, cell. 333 9104026.