/media/post/4a7v7fh/colorno_reggia.jpg

Colorno , la sua Reggia e il borgo

Guida sul borgo emiliano e alla Versailles dei Duchi di Parma

Colorno, in provincia di Parma è un bellissimo borgo dell'Emilia Romagna e vanta una delle residenze e dimore storiche più belle e visitate di tutto il territorio italiano: la Reggia di Colorno.

Di seguito una breve guida sulle principali attrazioni di Colorno e della sua Reggia

 

Colorno - La Reggia - Cosa Vedere

Vera e autentica attrazione di Colorno, Palazzo Ducale, meglio conosciuta come Reggia di Colorno, richiama ogni anno tantissimi vistatori provenientei da nord a sud giunti per vedere questa meraviglia architettonica che nulla ha da invidiare alla più famosa cugina di Versailles.

Il Primo elemento che si fa notare è certamente il bellissimo giardino con le sue imponenti fontane. Il giardino nasce originariamente come giuardino all'italiana dal progetto di Roberto Sanseverino del 1500 ma che con l'arrivo a Parma di Don Filippo di Borbone nel 1749  diventa giardino alla francese.

La Reggia conta 400 sale con il maginifici arredi. La visita comprende anche lo spettacolare Piano Nobile le cui sale conservano intatti gli arredi fissi, quindi i pavimenti in marmo policro, affreschi, stucchi serrature e camini. L'ambiente più importante è la Gran Sala opera dell'architetto francese Ennemond Alexandre Pepitot.

La visita continua nell'Appartamento nuovo del Duca Ferdinando di Borbone, che si compone di 6 sale (tra biblioteca, camera da letto, bagno e piccola cappella) tutte affrescate.

Prossima all'appartamento del Duca Ferdinando si trova la Cappella Ducale di San Liborio che conserva una grande quantità di arredi liturgici dell'epoca. Di particolare interesse è la tribuna utilizzata dal Duca per assistere alla messa nelle occasioni solenni e che gli consentiva di arrivare in chiesa non visto attraverso un passaggio piuttosto angusto.

Oggi la Reggia di Colorno è anche la sede di ALMA, la prestigiosa Scuola Internazionale di Cucina Italiana, che è stata diretta dal Maestro Chef Gualtiero Marchesi. La scuola, fiore all'occhiello della formazione culinaria italiana, offre formazione specialistica ai giovani cuochi provenienti da tutto il mondo.

 

Colorno - Il Borgo - Cosa Vedere

Come detto,  la vera attrazione di Colorno è la sua Reggia, ma il Borgo con i suoi circa 9.000 abitanti è molto accogliente e offre alcuni monumenti assolutamente da visitare come per esempio la chiesa di Santa Maria che è anche il Duomo di Colorno in stile gotico, la chiesta di Santo Stefano, l'oratorio della Santissima Annunziata e la Torre delle Acque risalente al XV secolo che consiste in un manufatto idraulico di importanza strategica e che serviva per alimentare al tempo le fontane del giardino della Reggia.

Altri monumenti da visitare sono: la Venaria Ducale e L'Aranciata un edificio costruito intorno al 1710 come ricovero invernale per le numerose piante in vaso di agrumi, collecate nei mesi estivi nel parco di Palazzo e che oggi ospita il Museo dei Paesaggi di terra e di fiume.