/media/post/ruqdhlp/carsoli.jpg

Carsoli, la porta d'Abruzzo

A metà strada tra Roma e l'Aquila, Carsoli è una delle porte dell'Abruzzo

Nodo cruciale tra le vie di comunicazione che collegano la capitale e il Mar Adriatico.

La città di "Carseoli", questo era il suo nome nell'antichità, era situata sulla Via Valeria a circa 63 chilometri da Roma. Sottomessa ai Romani, ai Longobardi, e alla Contea dei Marsi, che intorno all'anno 1000 diedero un forte impulso alla fortificazione, la città crebbe divenendo poi feudo degli Orsini e successivamente dei Colonna.

Il Centro storico di Carsoli

(carsoli centro storico)

Il centro storico di Carsoli, nonostante i pesanti bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, riserva ancora molte sorprese: l'imponente Palazzo di Gravio, la chiesa di Santa Maria in Cellis, edificata intorno al X secolo e la chiesa di Santa Vittoria, fondata da Carlo I o II d'Angiò all'inizio del XVI secolo.

Per chi volesse visitare i dintorni dalla città, consigliamo una visita alla frazione di Colli di Montebove. Qui si trova la Grotta Sant'Angelo, un luogo di culto molto suggestivo raggiungibile attraverso un sentiero che corre sul versante di sud-ovest di Monte Guardia d'Orlando.