/media/post/5tz4bgf/zeppole.jpg

Carnevale, dove mangiare i migliori fritti d'Italia

Quando ancora le temperature sono basse e con Carnevale alle porte, è il momento dei fritti. L'importante è che i fritti di Carnevale siano eterei, fragranti e leggeri

Fritti di Carnevale: dove?

Abbiamo scelto i migliori ristoranti, rosticcerie e pasticcerie dove gustare fritture dolci e salate di Carnevale ad alto tasso di golosità.

Fritti di Carnevale a Milano

Iniziamo dal fritto di calamaretti spillo servito in un cestino di pasta fillo, da mangiare anch’esso alla fine con una salsa tartara preparata in casa: un piatto che trovate al 13 Giugno, storico ristorante siciliano nel cuore di Milano, a Brera. Di recente hanno aperto in zona Vittoria anche il Bistrot 13 Giugno, dove mangiare, ad esempio, un baccalà mantecato in crocchetta, con una panatura alle mandorle, affettate con una pastella leggera.

(fritti di carnevale)

Fritti di Carnevale a Roma

A Roma si sale sul colle del Gianicolo, di fronte al Museo Garibaldino, per uno speciale e fragrante fritto vegetale all’italiana.

Lo prepara lo chef Fundim Gjepali insieme a Patrizia Mattei. Zucchine, carciofi, fiori di zucca, carota, menta e salvia sono gli ingredienti di stagione che friggono con tempi e modi diversi, in olio extravergine della Sabina.

Il carciofo è fritto intero, in due tempi e senza farina, né pastella. “Il fritto” dice con un sorriso Patrizia Mattei, “va mangiato bollente, è un classico scottarsi le labbra e noi per questo lo serviamo con un chupito di moijto: una piccola granatina mangia e bevi”.

Per i supplì da mangiare al volo, un cult è Bonci, pizzaiolo gourmand (che ha di recente inaugurato un nuovo punto vendita, Pizza del Teatro, a via San Simone 70, in pieno centro).

Fritti di Carnevale a Napoli

E se a Napoli ormai i gastronauti, per una full immersion nel gusto partenopeo tra panzerotti e polpette alla napoletana, hanno come riferimento Timpani e Tempura di Antonio Tubelli, bisogna dirigersi a San Giorgio a Cremano, nella pizzeria appena rinnovata dei Fratelli Salvo, pizzaioli da tre generazioni come recita l’insegna, per la pizza fritta o i crocché dal sapore inconfondibile.

Dolci di Carnevale: dove mangiare i migliori

E per i dolci? I piccoli bignè di San Giuseppe sono ottimi nella romana pasticceria di Andrea De Bellis, dietro Campo de’ Fiori a Roma, o nella storica pasticceria Platti di Torino, mentre i bombolini bollenti si gustano da Cucciolo a Firenze: ogni mezz’ora cadono dall’alto sul bancone e atterrano su un letto di zucchero, così come al Gatto Nero di Viareggio, nel cuore della pineta.