/media/post/s85tleh/Tappa_15_tratturo_con_avio.jpg

Cammino "Con le ali ai piedi”: da Carovilli a Carpinone

La quindicesima tappa del cammino "Con le ali ai piedi" ci presenta il tratturo in tutta la sua magnificenza

L’autostrada ante litteram del tratturo misura 111,60 metri in larghezza e al giorno d’oggi, se non viene tutelata, rischia di rendersi invisibile ai nostri occhi. Ma non a quelli di falchi e poiane.

 

Cammino "con le ali ai piedi" Tappa 15: da Carovilli a Carpinone

(descrizione)

 

Un fiume immenso, inesorabile, di greggi dirette verso il mare. Questo dobbiamo immaginare che sia accaduto per secoli sulla rete viaria dei tratturi, esistente dai tempi dei Romani. Oggi, invece, la sua memoria sul territorio del Sud Italia è sempre meno definita: l’immensa larghezza di queste strade fatte per il passaggio dei pastori con il loro seguito di pecore - ma anche di capre, bovini, maiali, oltre ai fedelissimi cani - è percepibile soltanto dalle riprese aeree perché nella maggior parte dei casi, malgrado il riconoscimento a Patrimonio dell’UNESCO, i tratturi non sono manutenuti così come meriterebbero.  Nel nostro video di oggi sono ancora con Avio, che ci presenta il tratturo Castel di Sangro-Lucera in tutto il suo splendore.

 

Molto prima di arrivare a Lucera, questo tratturo passa per Pescolanciano, e sembra fatto apposta per imboccare in casa di Maria Assunta e di suo marito Franco. Lei, figlia di un pastore con cui ha condiviso l’indimenticabile avventura della transumanza per due volte, vede arrivare giù per ”l’autostrada” uno a uno tutti i pellegrini di passaggio, e tutti li ospita per colazione o per pranzo, a seconda dell’orario di passaggio, a cuore spalancato e senza chiedere niente in cambio. 

(descrizione)

 

Dopo il gustosissimo pranzo della tradizione che anche noi non ci facciamo sfuggire, con Marcella procediamo dritte verso Carpinone. Ci viene incontro Luigi, anima e cuore di Molise in Action: l’associazione creata da un collettivo di under 40 per stimolare il turismo nell’entroterra molisano. Il primo exploit che hanno raggiunto è il successo della bellissima cascata del fiume Carpino, che grazie ad alcune foto condivise su Instagram subito dopo il lockdown, ha generato un insperato tam tam mediatico tale da portare alle sue acque migliaia di visitatori.

(descrizione)

 

Per il Cammino Con le ali piedi Luigi, Loris e altri amici hanno appena predisposto un nuovo bellissimo percorso che ricalca antiche vie nei boschi, per raggiungere Carpinone e, nella tappa successiva, Sant’Angelo in Grotte.

Il Molise si muove, il rilancio di questa terra impreziosita dalla presenza dei più antichi siti archeologici d’Europa è possibile, come confermato anche da Mauro: il marito della mia preziosa compagna di viaggio è venuto a riabbracciarla qui, nella patria dei Sanniti. Entrambi infatti non l’avevano mai visitata e domani, sulla via di ritorno, si soffermeranno a contemplare i paesaggi dell’alto Molise prima di rientrare a Terni.

 

la tappa 15 in sintesi

Lunghezza: da Carovilli a Carpinone km 23

Bellezza: 9/10

Difficoltà: 8,5/10 

Dove dormire: Casa Vacanze Case Sparse: 339 6416531 (Luigi). Per pranzare o fare merenda da Maria Assunta, chiedere ad Avio prima di partire da Carovilli. Per la cena a Carpinone, chiedere a Luigi (Case Sparse). 

Per ulteriori informazioni sulla zona, consultare la pagina Facebook di Molise in Action.

Tempo di percorrenza: 7 ore

Raccomandazioni: Chiamare Luigi per avere delucidazioni sullo stato del sentiero perché lo stanno migliorando proprio in questo periodo. La segnaletica, da qui fino a Sant’Angelo in Grotte, è caratterizzata anche da frecce gialle di legno.

DI VALENTINA LO SURDO 

Foto di VALENTINA LO SURDO e MARCELLA FRASCARELLI

Guarda tutte le tappe del Cammino "con le ali ai piedi"