/media/post/udz5q47/berlino.jpg

Berlino: cosa vedere?

Top 5 monumenti

Se vi trovate a Berlino e siete indecisi su cosa vedere, o se state pensando di visitare la capitale tedesca e volete mettere a punto un programma su cosa visitare, ecco qualche prezioso consiglio per voi.

Berlino è una destinazione turistica in costante crescita, complice il fatto di essere stata per tanti anni ai margini delle rotte turistiche più frequentate dagli amanti del Vecchio Continente. E' solo da qualche anno che Berlino è stata realmente scoperta dal turismo ed è ancora una destinazione alla portata di tutte le tasche, con un ottimo rapporto tra costi e qualità dei servizi offerti.

Cosa vedere a Berlino?

La scelta è veramente ampia: ce n'è davvero per tutti i gusti. Basta documentarsi un po' e creare il programma più adatto alle proprie esigenze e ai propri interessi. Difficile esaurire la lista degli highlights della città nell'arco di un solo soggiorno: Berlino merita sicurament epiù di una visita. Per cominciare vi segnaliamo i top 5 munumenti, quelli davvero imperdibili. Siete pronti?

Monumenti da vedere a Berlino – Porta di Brandeburgo

 

(descrizione)

 

Berlino è ricchissima di monumenti di grande fascino, ma forse quello più conosciuto (spesso scelto come simbolo della città) è la celebre Porta di Brandeburgo. Tra i monumenti di Berlino, la Porta di Brandeburgo è certamente il più visitato. L'imponente Porta (alta 26 metri e larga 65) fu costruita tra il 1788 e il 1791. Si trova a Pariser Platz e come pochi altri monumenti di Berlino è in grado di raccontare la storia d'Europa se non del mondo intero, visto che ad essa si legano innumerevoli eventi di portata storica (sia tragici che gioiosi).

L'ingresso monumentale alla città (l'unico rimasto in piedi dei 18 che esistevano un tempo), con forme neoclassiche e sormontata da una imponente quadriga guidata da una Vittoria alata, ha visto la conquista da parte di Napoleone nel 1806, le parate militari di Hitler sotto il Terzo Reich e la nascita del muro dopo la seconda guerra mondiale, come anche la grande felicità del popolo tedesco nel 1989, durante i primi giorni che precedettero la riunificazione delle due Germanie.

Data la sua posizione privilegiata, la Porta di Brandeburgo è raggiungibile facilmente con ogni mezzo.
A cominciare dalla Metropolitana: U-Bahn U2 ( fermate: Platz e Mohrenstraße). Ma anche che la S-Bahn, linee S1, S2, S26 (fermate: Unter den Linden e Potsdamer Platz)
O anche con il bus (linee 100, 123, 148, 200, M 41, TXL)

 

Monumenti da vedere a Berlino – Palazzo del Reichstag

 

(descrizione)

 

Da non perdere è anche il Reichstag, costruito come sede per le riunioni del Reichstag e tornato ad essere la sede Parlamento tedesco dopo la riunificazione.

Iniziato sotto Guglielmo I, I'edificio ha visto succedersi al potere gli imperatori, la Repubblica di Weimar, il Terzo Reich hitleriano e la Repubblica, finendo nella parte occidentale di Berlino a seguito della divisione della città. La cupola in vetro e acciaio dell'edificio originario, che per l'epoca era considerata un capolavoro della tecnica, fu distrutta durante i bombardamenti del secondo conflitto mondiale.

 

(descrizione)

 

A distanza di anni, dopo la riunificazione e l'elezione di Berlino a capitale della nuova Germania unita, il palazzo venne restaurato e la cupola ricostruita, in chiave contemporanea, dall'architetto Norman Foster. Dalla cupola del Reichstag si gode oggi una delle viste più affascinanti sulla città, specialmente di notte. La cupola è aperta al pubblico, ma è preferibile prenotare almeno 5 giorni prima della visita.


Si trova a Platz der Republik ed è raggiungibile con la S-Bahn: S1, S2 (fermata Unter den Linden)

 

Monumenti da vedere a Berlino – Duomo

 

(descrizione)

 

Tra i monumenti da vedere a Berlino, c'è sicuramente il Duomo. Il Duomo di Berlino non è infatti soltanto la più grande chiesa della citta: al suo interno si trova infatti anche il più imponente organo (perfettamente conservato e tuttora suonato durante le funzioni) dell'età tardo romantica.

Tra il 1817 e il 1905 (date che si riferiscono alla prima costruzione e all'ultimo rimaneggiamento voluto dall'imperatore Guglielmo I) la Cattedrale ha assunto di volta in volta le forme caratteristiche di diversi stili: barocco, neoclassico e infine "neobarocco". Il Duomo di Berlino si trova nel quartiere Mitte e sorge lungo le rive della Sprea, il fiume che attraversa la città.

 

(descrizione)

 

Le sue dimensioni sono mastodontiche: 114 metri di lunghezza, 73 metri di larghezza e 116 di altezza. La Cattedrale doveva infatti testimoniare la grandezza della religione protestante e anche della dinastia reale degli Hohenzollern, che ne ordinarono la costruzione. Se l'esterno vi impressionerà per la sua imponenza, sicuramente visitare l'interno non sarà affatto una delusione.

Si trova nel quartiere Mitte, sulla Schloßplatz. E' raggiungibile con le linee metropolitane U-Bahn U2, U5, U8 (fermata Alexanderplatz), con le linee S-Bahn: S5, S7, S75, S9 (fermata S-Bhf Hackescher Markt) o con gli autobus: 100, 148, 200, 248.

 

Monumenti da vedere a Berlino – Castello di Charlottenburg

 

(descrizione)

 

Il Castello di Charlottenburg (la parola tedesca per "castello" è Schloss) è il più grande palazzo storico rimasto a Berlino dopo i pesanti bombardamenti cui la città fu soggetta durante la seconda guerra mondiale.

Venne commissionato originariamente come residenza estiva dai grandi elettori di Brandeburgo (gli Hohenzollern), quindi del re di Prussia. Visitarlo è dunque come fare un viaggio indietro nella storia, tra i fasti aristocratici della Germania che fu. Al suo interno è possibile visitare, oltre al bellissimo giardino, numerose sale con bellissimi arredi e oggetti originali di grandissimo pregio.

Da non perdere la "camera della porcellana", con le pareti completamente rivestite di porcellane cinesi risalenti al Seicento, la lunghissima "galleria dorata", destinata ai balli e ai ricevimenti e la "camera dell'ambra" e l'Orangerie (nell'ala sinistra del palazzo), dove attualmente si tengono esposizioni temporanee.

Si trova nel quartiere di Charlottenburg ed è raggiungibile con la linea metropolitana U2 fermata Sophie-Charlotte-Platz oppure con l'autobus 309

 

Monumenti da vedere a Berlino – La Museuminsel (Isola dei musei)

 

(descrizione)

 

Tra le cose da vedere a Berlino non possiamo non menzionare la cosiddetta Museumsinsel. Pur non trattansdosi di un monumento nel senso stratto del termine, l'isola dei musei è un sito incluso nella lista UNESCO come patrimonio dell'Umanità.

Si tratta si una minuscola isoletta, che originariamente era poco più che un'area sabbiosa, strappata in seguito al fiume Sprea. E' detta così perché su di essa si concentro 5 dei musei più importanti della città: l'Altes Museum, il Neues Museum (inclusa la collezione del Museo Egizio di Berlino), la Alte Nationalgalerie, il Bode Museum e il celeberrimo Pergamon Museum. Tutto que sto ne fa uno dei complessi museali più importanti del mondo.

La Museuminsel si trova nel quartiere di Mitte ed è raggiungibile Isola nel fiume Sprea sia con la metropolitana U-Bahn U8 (fermata: Weinmeisterstraße), che con la S-Bahn (linee: S3, S5, S7, S75, S9 – fermata: Hackescher Markt)