/media/post/zu54uvg/barcellona1.jpg

Barcellona in due giorni

Un itinerario nella città di Gaudì

Cosa vedere e fare a Barcellona in due giorni: un itinerario per visitare Barcellona in soli due giorni dal Barrio Gotico a Parc Guell fino alla Sagrada Familia.

Ci sono così tante cose da vedere a Barcellona, che scriverle tutte è piuttosto difficile, noi preferiamo proporvi un itinerario. Potremmo iniziare con la città medievale, il Barrio Gotico o ancora con la Sagrada Famiglia, ma saremmo ancora lontani dall'aver visto anche solo il 20% di tutte le bellezze di questa città.

Barcellona è non solo un luogo da visitare ma da vivere, come lo vivono gli abitanti di questa splendida città. Proviamo a tracciare qualche itinerario per meglio scoprire le bellezze di Barcellona.

 

Gli itinerari a Barcellona

Primo giorno. 

 

(descrizione)

 

La giornata può iniziare a Placa Catalunya, una grande piazza circolare, ricca di vita specialmente nel pomeriggio, dove si trovano molti negozi e caffè. Proseguendo incontriamo le famose Ramblas, una lunga via, perlopiù pedonale, dove si può ammirare la vera natura di Barcellona: caotica, eccentrica e sorprendente. Si arriva poi al Barrio Gotico, uno dei quartieri medievali più densamente popolati in Europa. Le piccole viuzze formano un vero e proprio labirinto, da cui si arriva alla Cattedrale: un luogo assolutamente da non perdere! Per rilassarsi dalla fatica, consigliamo una sosta al Ristorante Bilbao-Berria, dove potrete assaporare delle ottime tapas. Non si può terminare la giornata senza aver visitato la Sagrada Familia, l'opera incompiuta di Gaudì che è anche uno dei simboli della città.

 

Barcellona. Secondo giorno

 

(descrizione)

 

Secondo giorno. Dopo aver visitato la Sagrada Familia, consigliamo una passeggiata al quartiere di Eixample, dove si trova Placa Catalunya e la Sagrada Familia e dove si possono ammirare molto opere di Gaudì e di altri famosi architetti spagnoli.

Altra opera da non perdere di Gaudì è il Parco Guell, patrimonio dell'umanità Unesco. Questo parco pubblico è una delle attrazioni più visitate di Barcellona, un "universo parallelo" da non perdere.

Vicino al parco si possono gustare i piatti tipici spagnoli di Abac (Avinguda Tibidabo, 1). Barcellona è anche la città di Picasso, ed è qui infatti che si trova il Museo Picasso, il più conosciuto tra i turisti. Preparatevi a lunghe file, specialmente nel fine settimana, ma ne vale la pena, ne uscirete a bocca aperta (Montcada 15/19, Ciutat Vella).

Non può mancare, se si visita Barcellona, una passeggiata a La Barceloneta, il quartiere marinaio della città, che si trova proprio di fronte al Mediterraneo. La Barceloneta è un posto di grande fascino, ricco di negozi e ristoranti, per turisti e non solo. Nel fine settimana si riempie di catalani in cerca di relax. Per chi volesse provare un assaggio di cucina di mare spagnola a La Barceloneta, deve provare Can Costa (Passeig de Joan de Borbón, 70).