/media/post/8z8p3up/assisi.jpg

Cosa vedere ad Assisi, la città di San Francesco

Ecco cosa vedere ad Assisi la città di San Francesco, un gioiello di arte con un'atmosfera di profonda spiritualità

Assisi in provincia di Perugia in Umbria, sorge adagiata sulle pendici del Monte Subasio ed è ancora protetta da una robusta cinta muraria ed è dominata dalla mole della Rocca Maggiore e della grande Basilica di San Francesco.

La città che ha dato i natali a San Francesco e Santa Chiara, si è imposta all'attenzione del mondo come luogo di messaggio francescano di pace e fratellanza. In questa piccola cittadina  è normale che tutte le cose parlino di San Francesco. Ad Assisi infatti continuano a risuonare i versi del Cantico delle Creature, con cui San Francesco s'immergeva nella Natura e ringraziava il Creatore. Ecco una guida su cosa vedere e visitare assolutamente nella città di Assisi.

 

Cosa vedere ad Assisi: il video di Marcopolo TV

 

Cosa vedere ad Assisi, la città di San Francesco

(descrizione)

La citta di Assisi in Umbria conserva gelosamente intatta la sua struttura medievale, anche se nei vicoli, nelle piazzee nei monumenti, spuntano qua e là i resti romani. Il perimetro delle mura è di circa cinque chilometri. La funzione dei vicoli, diritti e a perpendicolo, era quella di far raggiungere velocemente le mura in caso di un improvviso assalto.

Ad Assisi ogni anno si recano migliaia di turisti e pellegrini che ripercorrono le tracce di San Francesco e la Basilica con la tomba del Santo e il ciclo di affreschi dei maggiori artisti di tutti i tempi come Cimabue, Giotto e Lorenzetti. Meritano una visita la Basilica di Santa Chiara dove è sepoloto il corpo della fondatrice dell'ordine delle clarisse e la Basilica di San Rufino con la sua splendida facciata in stile romanico.

Piazza del Comune è il cuore della città e proprio qui si trovano: Il Tempio di Minerva, Il palazzo del Capitano del Popolo e il Palazzo dei Priori.

(descrizione)

Appena fuori le mura in cima ad Assisi, c'è l'elegante Rocca Maggiore, un castello del XIV da cui si può vedere Perugia ele vallii circostanti, un panorama che ripaga certamente la fatica per raggiungerla.

Nelle immediate vicinanze si possono visitare i luoghi legati alla vita di San Francesco, come il Santuariuo di San Daminao, Leremo della Careceri immerso in un fitto bosco sulle pendici del Subasio e la Basilica di Santa Maria degli Angeli chespita all'interno la Porziuncola, il luogo dove San Francesco accolse la sua prima comunità religiosa, e la Cappella del Transito, dove il Santo morì nel 1226.

Cosa vedere ad Assisi: la Basilica di San Francesco

(descrizione)

Nella città di San Francesco di Assisi un discorso a parte merita la Basilica, per il grande valore artistico e religioso che essa rappresenta. San Francesco morì nel 1226 e un anno dopo il papa Gregorio IX ordinò a frate Elia di edificare una chiesa da dedicare al Santo. Venne realizzata prima la parte inferiore e solo successivamente fu realizzata la Basilica superiore. 

Nelle Vele delle quattro campate della Basilica Superiore sono rappresentati i propagatori del messaggio di Gesù: I Quattro evangelisti di Cimabue, sue anche la Crocifissione , le Scene dell'Apocalisse e le Storie di San Pietro. Lungo la navata nelle due zone a lato si sviluppano gli episodi del vecchio testamento, a sinistra, e del Nuovo Testamento a destra. L'interno di una navata ospita gli affreschi allegorici di Giotto e i Cinque Santi di Simone Marchini e le Stigmate del Lorenzetti

Nel 1818 a seguito di scavi sotto l'altare furino riportate alla luce, analizzate e ufficialmente attribuite le spoglie del Santo e solo in seguito, fu deciso di realizzare una cripta in stile neoclassico che le contenesse che fu posta nella Basilica Inferiore.

Cosa vedere ad Assisi: Siti Unesco nella città di San Francesco

(descrizione)

Oltre la Basilica vi sono altri siti francescani che insieme alla città di Assisi sono stati dichiarati  Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, essi sono: la Chiesa di San Damiano dove si realizzò la conversione del Santo, l'Eremo delle Carceri alle pendici del Subasio che sorse intorno ad una grotta dove il Santo amava rifugiarsi per pregare. La Chiesa di Santa Maria di Rivotorto, Santa Maria degli Angeli con all'interno la cappella della Porziuncola dove Francesco stabilì di vivere intono al 1205 e dove fondò l'Ordine.

Visitata Assisi vi consigliamo nelle vicinanze anche questo splendido itinerario da Montefalco a Bevagna, Perugia e la medioevale Gubbio