/media/post/drfeuqf/venezia_isole.jpg

10 meraviglie a Venezia tra la laguna e le sue isole

Luoghi silenziosi e appartati, immersi in atmosfere spesso surreali

Con il suo fascino malinconico disseminato di casoni, le tipiche costruzioni in legno e canne di palude rifugio dei pescatori, la laguna di Venezia è un ambiente esteso di acque salmastre che ospita numerose isole minori. 

 

1) Murano 

La regina indiscussa per la lavorazione del vetro. Fu un editto a ordinare il trasferimento dei forni dei maestri soffiatori di Venezia nell’isola, per evitare incendi. Da qui ebbe origine la sua fortuna. 

 

2) Burano 

È come un quadro naïf: una piazzetta, una chiesa e case variopinte per consentire ai pescatori di ritrovarle in presenza della fitta nebbia. I rinomati merletti la rendono famosa in tutto il mondo. 

 

3) Torcello 

Ha soltanto 12 abitanti, ma è molto frequentata per il suo superbo patrimonio archeologico. 

 

4) Pellestrina 

È una lingua di terra con un’ampia spiaggia sabbiosa. Il versante orientale è rinforzato dai cosiddetti murazzi, le dighe in pietra d’Istria costruite dalla Repubblica di Venezia in difesa dell’erosione del mare. 

 

5) Alberoni 

Oasi protetta del WWF, è un territorio caratterizzato da dune sabbiose, spiagge libere e coltivazioni a vigneto. Nel molo nord di Malamocco, svetta un’alta torre sede della Corporazione Piloti dell’Estuario Veneto. 

 

6) San Lazzaro degli Armeni 

È un isolotto a ovest del Lido: fu utilizzato dal XII secolo come lebbrosario e lazzaretto, da cui il relativo nome. Oggi è occupato dal monastero dei Mechitaristi

 

7) La Giudecca


Offre una vista meravigliosa su Venezia. Un tempo veniva chiamata “Spinalonga”, per la forma allungata di lisca di pesce. Vi sorgono le chiese del Redentore, delle Zitelle, di Sant’Eufemia e la “Casa dei tre oci”. 

 

8) Isola della Certosa


In 22 ettari convive un patrimonio ambientale unico che rientra nel novero del parco naturale della laguna veneta. 

 

9) San Servolo


Un antico monastero, sede di ospedale psichiatrico. Di seguito è stata trasformata nel maggiore centro congressuale di Venezia. Da vedere il Museo della Follia, un chiostro e una chiesa del ‘700. 

 

10) Mazzorbo


È un’appendice di Burano, coltivata a orti e vite. Qui l’azienda Bisol produce, dall’antico vitigno Dorona, l’omonimo vino 

 

Informazioni e consigli:

- La laguna veneta, patrimonio mondiale dell’umanità, si compone di 17 isole nella laguna nord e 16 nella laguna sud, di cui 13 fortificate. Quattro isole sono scomparse da secoli, completamente sommerse. 


- Barena è il termine con cui si definisce la composizione della laguna. 


- L’isoletta di San Francesco del Deserto merita una visita, da Burano. Custodisce il convento dei frati francescani, con una casa di accoglienza per ritiri in solitudine. Tel. 041 5286863