I mercatini di Natale di Praga
Le città più romantiche in Europa
Zagabria - Cosa vedere

Se visitate Zagabria non potete perdere le seguenti attrazioni:

Zagabria - Città alta e città bassa

La città alta e la città bassa - Gornji grad (città alta) e Donji grad (città bassa) sono i centri culturali, religiosi e commerciali di Zagabria. Qui si trovano infatti la maggior parte dei ristoranti, dei locali e degli scorci sulla città.

Nella parte alta è consigliato visitare la cattedrale, la porta della vecchia città e la statua di San Giorgio mentre combatte il drago accanto al Teatro Nazionale Croato (circondato dalla splendida piazza Maršal Tito).

Sulla via Strossmayer šetalište sarà invece d'estate possibile trovare artisti, musicisti e pittori in diverse performance.

Zagabria - Parchi

Tra i parchi più belli della capitale croata è consigliato visitare il Maksimir Park, che tra laghi e spazi verdi incantevoli offre anche la possibilità di visitare lo zoo di Zagabria.

Tra gli altri parchi vi sono invece: lo Zrinjevac Park e il parco dell'Accademia. Da non perdere anche il giardino botanico

Zagabria - Laghi

Zagabria possiede due laghi: il primo, il lago Jarun, è l'ideale per chi cerca il relax o vuole fare un po' di attività fisica come il windsurf, ma anche adatto a chi vuole divertirsi; il secondo, il lago Bundek offre spettacoli ortoculturali, fuochi d'artificio, workshop, concerti e festival musical.

Zagabria - Musei

I musei di Zagabria più famosi sono: il Mimara Museum, che ospita 3700 e più opere dall'epoca preistorica ai Lorenzetti, Raffaello, Giorgione, Veronese, Caravaggio e Canaletto; il museo archeologico, Arheološki Muzej; il museo d'arte contemporanea Muzej Suvremene Umjetnosti; il Klovicevi Dvori; il Umjetnicki Paviljon; e infine l'Hrvatski Muzej Naivne Umjetnosti (museo croato di arte naiv).

Da visitare sicuramente anche la Moderna Galerija, che possiede opere di rilievo del XIX e XX secolo e il museo delle relazioni interrotte.

Zagabria - Cimitero Mirogoj

Mirogoj è il cimitero centrale della città, risalente al 1876 e composto da arcate fatiscenti e la chiesa di Cristo Re: è uno dei cimiteri più belli del mondo.

Zagabria - La fortezza di Medvedgrad

Il monte Medvenice ospita la fortezza di Medvedgrad oltre ad affscinanti viste sulla città.

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Tags:attrazionicapitalecimiterocroaziaguidalaghimuseiparchizagabriazagre
Articoli Correlati

Consigli Vacanze

Si snoda per 366 km, dal fiume Meno alle Alpi tedesche, attraversando la Franconia occidentale e la Svevia bavarese. È la Strada Romantica, uno dei percorsi turistici tedeschi più famosi e frequentati. Percorrendola da Füssen a Würzburg si possono scoprire alcuni dei paesaggi più affascinanti e ricchi di storia della Baviera con scorci naturalistici di grande fascino e località nelle quali il tempo sembra essersi fermato. Tra le perle più preziose che costellano questo percorso da favola c’è il Castello di Neuschwanstein, costruito alla fine del XIX secolo e situato nel sud-ovest della Baviera nei pressi di Füssen. [caption id="attachment_28452" align="alignnone" width="622"] Romantische Straße - Il pittoresco castello di Neuschwanstein in Baviera[/caption] Il castello, tra i più visitati in Europa, è espressione della personalità schiva e solitaria del sovrano Ludwig II di Baviera, che lo scelse come suo rifugio per ritirarsi dalla vita pubblica, ed è un autentico capolavoro architettonico. Altra tappa irrinunciabile per i viaggiatori che decidono di percorrere la Romantische Straße (Strada Romantica) è la citta di Rothenburg, sempre in territorio bavarese, in posizione panoramica su un colle che domina il fiume Tauber. [caption id="attachment_28455" align="alignnone" width="622"] Romantische Straße - Il centro storico della città di Rothenburg ob der Tauber[/caption] Rothenburg è un prezioso gioiello conservatosi intatto nel suo aspetto originario, con la cinta muraria e il suggestivo impianto di matrice medievale. Il centro storico, che è possibile anche ammirare dall’alto percorrendo i camminamenti lungo le antiche mura, si snoda intorno alla Marktplatz (piazza del mercato), circondata da edifici notevoli fra cui il Municipio (Rathaus). E nel periodo natalizio Rothenburg si trasforma in un vero paradiso per gli amanti delle tradizioni, con i tantissimi negozi e le bancarelle che propongono ogni sorta di oggetti e decorazioni artigianali, oltre a dolci e leccornìe di ogni tipo legate a Natale. [caption id="attachment_28453" align="alignnone" width="622"] Romantische Straße - La chiesa di Wieskirche[/caption] Lungo il percorso della Romantische Straße si trova anche la chiesa Wieskirche, patrimonio dell'UNESCO e una delle più famose opere d'arte in stile rococò, situata nella regione dei monasteri Pfaffenwinkel. Se si viaggia in macchina, in camper o in motocicletta, basta seguire i segnali marroni che congiungono le singole città lungo la Strada Romantica. I ciclisti possono seguire da Würzburg a Füssen per 440 chilometri la pista ciclabile a lunga distanza Strada Romantica marcata da segnali verdi, che fa parte della rete di piste ciclabili. La Strada Romantica si può percorrere anche in autobus. Se vuoi saperne di più, visita il sito www.bavieraturismo.it
CONDIVIDI

Europa

Pensate di trascorrere le vacanze di Natale 2014 a Parigi, Londra, Berlino o Madrid? Ottima scelta! Ma cosa dicono le previsioni meteo in queste capitali europee per il periodo natalizio? Dare un'occhiata alle previsioni meteo per il Natale 2014 è sempre utile, se non altro per sapere cosa mettere in valigia, se portare l'ombrello, se c'è da aspettarsi la neve o se si può provare a riempire un pò meno i bagagli (e avere più spazio per regali e souvenir da acquistare sul posto) Previsioni meteo Natale 2014 – Europa Avete scelto di trascorrere le vacanze di Natale 2014 in una capitale europea? Vediamo quale scegliere per contenere il rischio di condizioni meteo avverse. In questo caso ci basiamo sulle temperature medie fatte registrare negli ultimi anni nelle principali capitali del Vecchio Continente. C’è da considerare che l’Europa, vista la sua vastità, comprende fasce climatiche anche notevolmente diverse tra loro, che vanno dal clima continentale delle regioni dell’est e in genere dei luoghi lontani dal mare, al clima mediterraneo delle nostre latitudini. Nel mese di dicembre, piove generalmente meno che a novembre, ma in compenso le temperature si abbassano un po’ ovunque e in molte città d’Europa scendono sotto lo zero anche durante il giorno. Parigi, da sempre una delle mete preferite dai turisti, è molto gettonata anche a Natale. Non è difficile che dicembre porti la neve sulla capitale francese, rendendola ancora più ro,antica. Le temperature minime sono sempre vicine allo 0 e le massime raramente superano i 7°C. A Londra la temperatura media nel mese di dicembre va dai 6°C agli 8°C durante il giorno, tutto sommato sopportabile considerata la latitudine della capitale britannica. Quello che può essere più fastidioso è invece la presenza praticamente quotidiana di precipitazioni. A Londra piove decisamente molto. E nel periodo natalizio la neve non è affatto una rarità. Conviene attrezzarsi se si sceglie di visitare Berlino nel periodo natalizio. La capitale tedesca è infatti caratterizzata da un tipico freddo continentale e la neve, che pure conferisce alla città un certo fascino, non la risparmia quasi mai nel periodo natalizio. La media in dicembre e gennaio è di temperature di 3-4 gradi sotto lo zero, anche se di sera e in alcuni periodi si può scendere molto più sotto. Decisamente meno proibitiva la situazione del meteo durante le vacanze di Natale a Madrid. Le temperature medie nel mese di dicembre oscillano fra una minima di 3,89°C e una massima di 10°C. La città, che si trova comunque a una discreta altitudine sul libello del mare (650 m) può tuttavia riservare spiacevoli sorprese per chi non ama il freddo e la pioggia, dunque meglio non sottovalutare le insidie dell’inverno madrileno.
CONDIVIDI

Consigli Vacanze

L'isola di Rügen, sul Mar Baltico, insieme a cinque vaste aree protette in quattro diversi Länder della Germania, ospita faggeti storici dal valore inestimabile. Tutti siti naturalistici che l'Unesco ha posto sotto tutela, dichiarandoli Patrimonio Naturale dell'Umanità. Le aree protette includono i parchi nazionali di Jasmund e Muritz in Meclemburgo-Pomerania, la foresta di Grusmin nel Brandeburgo, il parco nazionale Kellerwald-Edersee in Assia e il parco nazionale Hainich in Turingia. Queste straordinarie foreste appartengono al patrimonio di faggi primordiali che 6.500 anni fa coprivano fino al 40% del continente europeo. I diversi caratteri delle aree del bosco e le loro forme tipiche rispecchiano l’evoluzione delle foreste nelle zone centrali dell’emisfero boreale. Gli amanti della natura e delle escursioni troveranno in questi luoghi un rifugio ideale e potranno arrampicarsi sui faggi slanciati per ammirarne le chiome dall’alto. Alcune delle foreste in assoluto più suggestive si trovano sull’isola di Rügen, la più grande isola della Germania, situata nel mar Baltico di fronte alle coste del Meclemburgo-Pomerania. L'isola è famosa per le bianche scogliere di Stubbenkammer, immortalate dal pittore Caspar David Friedrich. Isola di Rügen - Cosa vedere Se deciderete di scoprire queste meraviglie della natura, ecco cosa vi consigliamo di non perdere assolutamente: - Il Parco Nazionale di Königsstühl con le sue straordinarie falesie cretacee, impresse su tela dal famoso pittore Caspar David Friedrich. Il parco nazionale ospita una grande varietà di specie animali e vegetali, tra cui la rarissima aquila di mare. - La cittadina di Sellin, la più bella località sul Mar Baltico con la sua caratteristica architettura balneare e le imponenti ville che fiancheggiano anche la famosa Wilhelmstrasse. - Binz, la più celebre località balneare dell’isola di Rügen, caratterizzata da una sorprendente architettura marittima, da ponti imponenti, da un ricco calendario di eventi culturali e da un’offerta gastronomica particolarmente ricca. - Un giro a bordo del famoso “Rasender Roland", il trenino che attraversa nel suo tragitto le principali località dell’isola e arriva fino a Putbus, passando per Sellin e Binz. Per saperne di più, consulta i siti: http://www.ruegen.de/en/ueber-ruegen.html http://weltnaturerbe-buchenwaelder.de/en/ancient-beech-forests-of-germany.html
CONDIVIDI
Segui MarcoPolo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv