alice lifestyle leonardo marcopolo

Il Weekend del 7-9 dicembre è quello di Sant’Ambrogio, tanto amato dai milanesi che in questo fine settimana approfittano per esplorare la loro bella provincia. Ecco alcuni consigli di viaggio per il vostro week end del 7 dicembre che quest’anno cade di venerdì e permette di organizzare il classico lungo ponte di Sant’Ambrogio.

Se Milano sorprende e catalizza l’attenzione per l’enorme offerta culturale, artistica ed enogastronomica che propone, non delude di certo l’hinterland milanese, ricco di luoghi da scoprire e assaporare in una gita da fare in giornata o, perché no, durante il fine settimana. Eccone un assaggio.

Hotel Mulino Grande di Cusago

Per chi vuole evadere dalla frenesia cittadina e regalarsi un momento di pace in mezzo alla natura, l’indirizzo giusto è l’Hotel Mulino Grande di Cusago, incastonato nelle campagne del Parco Agricolo Sud alle porte del capoluogo.  Si tratta di un quattro stelle ricavato da un antico mulino.
Antico rustico del XVI secolo magistralmente recuperato e trasformato in eco design hotel dallo Studio d’Architettura Antonella Tesei di Milano, conserva intatta l’atmosfera d’altri tempi, conta 21 camere con arredi ricercati, una moderna spa per il relax e la remise en forme e vanta un oasi gourmet, Al Magiono, dove gustare cucina genuina del territorio.
Via Cisliano 26, Cusago (Mi) | tel. 02 90 39 07 31 | www.hotelmulinogrande.it

Cascina Caremma di Besate

Rusticità, benessere e gusto sono la ricetta della Cascina Caremma di Besate. Moderna azienda agricola immersa nel Parco del Ticino, è sia ristorante raffinato, sia bistrot, sia shop con vendita diretta di prodotti biologici.
Non mancano l’annesso agriturismo di charme per chi vuole fermarsi a dormire e il bel centro benessere ricavato da una vecchia stalla, con tanto di piscina interna incorniciata da vetrate con vista sul verde.
Via Cascina Caremma 2, Besate (Mi) | tel. 09 90 50 020 | www.caremma.com

Da Hiro a Rho

Sembra invece di essere in uno dei tanti “giappo” meneghini da Hiro, in pieno centro a Rho, che propone specialità nipponiche da gustare in uno spazioso ambiente d’ispirazione orientale. Atmosfera elegante e tradizione millenaria in cucina.
Via Giacomo Matteotti 95, Rho (Mi) | tel. 02 93 16 21 53 | www.hirojapanese.it

Il Vicolo di Corsico

A Corsico, all’interno dell’antica stazione della posta cittadina, si può sostare da Il Vicolo, elegante ristorante che propone un percorso degustativo senza menu e a base di pesce freschissimo frutto dell’estro creativo dello chef di casa, Remo Briziarelli.
Ingredienti freschissimi. Il pesce è da provare!
Via Vittorio Emanuele 27, Corsico (Mi) | tel. 02 45 10 00 57 | www.ilvicoloristorante.it

Pasticceria Besuschio di Abbiategrasso

Da tenere a mente, per una sosta golosa, la Pasticceria Besuschio di Abbiategrasso, nella centralissima Piazza Marconi, casa di maitre chocolatier da generazioni. Dai dolci casalinghi alle torte american style.
Piazza Guglielmo Marconi 59, Abbiategrasso (Mi) | tel. 02 94 96 64 79 | www.pasticceriabesuschio.it

I Borghi più belli della Lombardia

Da non perdere i villaggi, borghi montani e castellani, che costituiscono i Borghi più belli d’Italia della Lombardia: luoghi incantevoli dove il tempo sembra essersi fermato, oggi tutelati per preservarne il valore storico.
Concentrati a sud, nel Pavese, nel Mantovano e nel Cremonese, e a est della regione, nel Bresciano e nel Bergamasco, sono sedici in tutto sui 208 totali sparsi lungo tutto lo Stivale.
Tra gli altri, meritano una visita Sabbioneta, con il suo straordinario teatro, e Monte Isola, una vera e propria isola al centro del Lago d’Iseo. Si è infine ancora in tempo per visitare l’antologica dedicata a Pierre-Auguste Renoir allestita nelle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia, a breve distanza dal capoluogo. In mostra, fino al 16 dicembre, “La vie en peinture” racconta la lunga carriera del grande impressionista attraverso i suoi dipinti e disegni.

Se ti piace la provincia lombarda leggi anche
Cremona, cosa vedere
Monza, guida Brianza
Terme di Milano, il benessere nel cuore della città