alice lifestyle leonardo marcopolo

Se avete deciso di passare una vacanza in Alto Adige, ecco 6 idee per delle super passeggiate tra i trekking più belli delle Dolomiti.

Trekking Dolomiti – Romantica

Nel Lago di Resia potrete ammirare il campanile sommerso di Curon, che sorge dalle acque. Lungo un sentiero tra i boschi, che segue il perimetro del lago, potrete camminare con lo vostra metà. Per una minicrociera sul Lago di Resia, c’è un battello che parte da Curon ogni ora (da luglio a settembre – Informazioni tel. 0473/634603).

Trekking Dolomiti – Tra cervi e marmotte

Da Casera di Fuori in Val Senales, inizia un’escursione nella selvaggia Val di Fosse nel cuore del Parco Naturale del Gruppo Tessa. L’itinerario segue il sentiero n.24 fino al Maso Gelato a 2.070 metri (Informazioni tel. 0473/229947 – pranzo da 12 euro). Un’ora tra boschi e pascoli, in compagnia di marmotte, stambecchi e cervi.

Trekking Dolomiti – Nella tradizione

Un giro ad anello in Vallarga, ancora sconosciuta al turismo: un trekking facile da circa sei ore, da una malga all’altra, con una guida che vi racconterà tutto sulla vita di montagna. Pausa con degustazioni tipiche (Informazioni tel. 0472/886048).

Trekking Dolomiti – Panoramica

La meta è il Rifugio Bolzano a 2.457 metri sul massiccio dello Sciliar, la terrazza più panoramica sulle Alpi: la vista spazia dal Catinaccio alla Marmolada. Per raggiungerlo si cammina tre ore dall’Alpe di Siusi, in un trekking comodo tra gli alti pascoli. In cima uova e speck (Informazioni tel. 0471/612024).

Trekking Dolomiti – Sportiva

Si parte a piedi verso la cima più settentrionale del nostro paese, la Vetta d’Italia a 2.912 metri. Da Casere, in Valle Aurina, si segue il fondovalle fino al Rifugio Tridentina, proprio sotto la cima: 3 ore fino a qui, ma se volete conquistare la vetta calcolate altre 2 ore (Informazioni tel. 0474/654101).

Trekking Dolomiti – Classica

E’ il trekking più noto delle Dolomiti: facile e altamente spettacolare. Qui si può ammirare il panorama delle Tre Cime di Lavaredo, che sfiorano i 3.000 metri. Consigliamo di continuare fino al Rifugio Locatelli (Informazioni tel. 0474/972002).