alice lifestyle leonardo marcopolo

Sharm el-Sheikh, o meglio Sharm, com’è confidenzialmente nota tra i suoi numerosi habitué, ha il raro privilegio di essere una destinazione turistica altamente democratica. Dagli snobismi da first class alla vacanza all inclusive: infatti, in questa “perla” del Mar Rosso nessuno si sente fuori luogo. In particolar modo gli italiani che, complice la vicinanza con lo Stivale e il clima dolce e mite tutto l’anno, da tempo l’hanno consacrata quale meta prediletta delle vacanze invernali.

La Sharm che vi proponiamo di scoprire insieme, accompagnati da una radiosa e divertita Anna Tatangelo, ci rivela, in esclusiva, il suo lato più riservato e nascosto. Un viaggio mirato tra i luoghi e gli indirizzi più glamour, alla ricerca del volto inedito dell’arcinota località egiziana che, per l’occasione, potremmo ribattezzare “Charme el-Sheikh” o, concedeteci questi giochi di parole, “Sharm el-Chic”. Scelto come base di partenza, nonché “coccola” privilegiata, il lussuoso resort firmato Four Seasons, esploriamo passo a passo i buoni motivi che ci hanno spinti qui.

Primo: il mare, che, tra l’Isola di Tiran e il Parco Nazionale Ras Mohammed, vanta alcuni dei fondali più spettacolari e ricchi di flora e fauna marina del mondo. Segue il variegato mosaico di paesaggi e siti storico-archeologici sparsi nei dintorni di Sharm, dai profili rocciosi del Monte Sinai alle foreste di mangrovie di Nabq.

A ciò si aggiungono le innumerevoli e più disparate attività sportive offerte dalla destinazione, con gli spunti per lo shopping tradizionale e alcune imperdibili “chicche” da insider. E, per finire, non si possono tralasciare le sue scene, enogastronomica e notturna, che creano un vivace melting pot che non ha pari in tutto il Mar Rosso.