alice lifestyle leonardo marcopolo

Il territorio delle Marche possiede tutto ciò che si può chiedere per trascorrere un soggiorno piacevole e adatto a tutte le esigenze: da un lato c’è infatti la catena appenninica, dall’altro la costa adriatica e in mezzo le colline con gli antichi borghi protetti e le città d’arte.

A questi si aggiungono la zona di Pesaro e Urbino con le cittadine che rievocano i fasti rinascimentali.

Borghi fondamentali da visitare sono San Leo, dove si trova la rocca in cui fu rinchiuso, tenuto prigioniero e dove morì il conte Cagliostro, Recanati, la città di origine di Giacomo Leopardi in cui è possibile visitare la dimora del rinomato scrittore e poeta, Gradara, località in cui è situato il castello in cui si consumò l’amore dei due amanti danteschi Paolo e Francesca.

Sul litorale, lungo i 180 chilometri di costa, si possono trovare spiagge di sabbia, ghiaia o scoglio, baie e porti turistici. Tra gli arenili più conosciuti vi è quello di Senigallia, una città di origini molto antiche e conosciuta per la sua spiaggia di 12 km, candida e fina.

Particolarmente apprezzate dai turisti sono la riviera del Conero, il luogo dove le spiagge riparate si alternano con le pareti rocciose a picco sul mare, Numana, Porto Sant’Elpidio e tante altre località che si affacciano su un mare ricco di fauna ittica.

Per quanto riguarda i prodotti tipici, diversi prodotti delle Marche hanno avuto il riconoscimento comunitario. Tra le DOP ricordiamo il prosciutto di Carpegna, l’oliva ascolana del Piceno e il vitellone dell’Appennino. A questi si aggiunge il tartufo bianco di Montefeltro, uno dei maggiori centri d’Italia per il suo commercio.