Gli hotel immortalati nel cinema – Top 10 hotel set cinematografici
Pasticcerie a Roma. Le migliori boutique del dolce nella Capitale
Le 10 spiagge più belle del mondo (FOTO)

Vi presentiamo le 10 spiagge più belle del mondo secondo gli utenti di Tripadvisor: tutte le foto e la classifica delle spiagge più belle del mondo, dalla SIcilia ai Caraibi!

E' siciliana la spiaggia più bella del mondo secondo gli utenti di Tripadvisor. Parliamo della bellissima spiaggia dei Conigli a Lampedusa.

Spiaggia dei Conigli, Lampedusa

Seguono Grace Bay a Turks and Caicos e la bellissima spiaggia di Airlie Beach in Australia:

Whitehaven Beach, Airlie Beach, Australia

Ogni anno Tripadvisor pubblica la Travellers' choice beaches awards. ll punteggio finale si basa interamente sui commenti di milioni di viaggiatori di TripAdvisor. Sono 276 le spiagge in tutto il mondo premiate con questi riconoscimenti.

Questa classifica è un'interessante spunto "per chi sta panificando le vacanze estive o semplicemente sta programmando una fuga di un week end al mare" ha dichiarato Lorenzo Brufani, portavoce 
di TripAdvisor per l'Italia. "Avere la spiaggia migliore al mondo rappresenta un motivo di vanto per il settore turistico italiano che può essere davvero orgoglioso dell'apprezzamento mostrato dai viaggiatori di 
tutto il mondo nei confronti delle bellezze naturali del Bel Paese."

Ecco allora la classifica finale delle 10 spiagge più belle e più commentate nel Mondo:

1. Spiaggia dei Conigli, Lampedusa, Italia

2. Grace Bay, Providenciales, Turks and Caicos

Grace Bay, Providenciales, Turks and Caicos

3. Whitehaven Beach, Airlie Beach, Australia


4. Baia do Sancho, Fernando de Noronha, Brasile

Baia do Sancho, Fernando de Noronha, Brasile

5. Flamenco Beach (Playa Flamenco), Culebra, Porto Rico

Playa flamenco, Puertorico

6. Playa de las Catedrales, Ribadeo, Spagna

Playa de las Catedrales, Ribadeo, Spagna

7. Lopes Mendes Beach, Ilha Grande, Brasile

Lopes Mendes Beach, Ilha Grande, Brasile

8. Horseshoe Bay Beach, Southampton Parish, Bermuda

Horseshoe Bay Beach, Southampton Parish, Bermuda

9. Eagle Beach, Aruba

Eagle Beach, Aruba

10. Rhossili Bay, Swansea, Galles

Rhossili Bay, Swansea, Galles

Sicilia batte i Caraibi quindi. La Spiaggia dei Conigli è incastonata nella meravigliosa cornice 
dell'arcipelago delle isole Pelagie, sull'isola di Lampedusa.
La spiaggia rappresenta una meta apprezzata non solo dai viaggiatori internazionali, ma anche dalle tartarughe marine caretta caretta che ogni anno vengono a deporre le loro uova nella sua finissima sabbia. Per questo 
motivo la Spiaggia dei Conigli così come l'intera isola sono state dichiarate riserva naturale per preservarne la bellezza incontaminata.

Grazie al mare cristallino e alla sabbia bianca questa spiaggia ha conquistato il primo posto a livello mondiale ed europeo in base al parere di milioni di viaggiatori provenienti da tutto il mondo.

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Nord

Cosa vedere a Milano? Vi presentiamo una guida pratica e veloce per girare Milano e scoprire i 10 luoghi da visitare almeno una volta nella vita. Milano: la città della moda, degli aperitivi, della borsa, non c’è dubbio, è la Londra, Parigi, New York made in Italy. Consiglio: ascoltate la canzone “Milano” di Lucio Dalla, prima di tuffarvi alla scoperta di una metropoli oggi alle prese con una nuova sfida, l’Expo 2015. E tra il vecchio e il nuovo che avanza, ecco le tappe d’obbligo per una scoperta della città a tutto tondo: ecco i 10 luoghi imperdibili da visitare a Milano! Visitare Milano - Il Duomo Realizzata nel corso di quattro secoli, dal 1386 al XIX secolo, in stile gotico lombardo, è il simbolo per eccellenza della città, con “La Madonnina” settecentesca, in rame dorato, opera di Giuseppe Bini. Ecco una breve storia del Duomo di Milano e della sua madonnina: Dalle sue terrazze si presenta una vista imperdibile sulla città! Visitare Milano - Il Quadrilatero della Moda Via Montenapoleone, via Manzoni, Sant’Andrea e via della Spiga, sono il cuore fashion della città, insieme con le vie contigue. Un bagno di shopping tra le vetrine delle grandi griffe della moda. E incontri ravvicinati con i volti noti, sempre in zona… Visitare Milano - Brera L’Accademia delle Belle Arti e la Pinacoteca sono le due punte di diamante di questo quartiere a metà tra il bohémien e lo chic Con gli artisti di strada tra i vicoletti, i localini notturni, e gli immancabili cartomanti pronti a predire il futuro Brera è un quartiere da visitare almeno una volta se passate per Milano. Visitare Milano - La Pinacoteca di Brera È nella top ten dei musei d’Italia, grazie al patrimonio di opere dei maggiori artisti italiani, dal XIII al XX secolo. Qualche esempio? Il Cristo morto di Mantegna, lo Sposalizio della Vergine di Raffaello, il Ritratto di Moisè Kisling di Modigliani. Visitare Milano - I Navigli Fino al XIX secolo erano il porto della città e oggi sono al centro della movida notturna: Dal Naviglio Grande, il più importante con il Naviglio Pavese, arrivavano i barconi (oggi trasformati in locali), con il marmo necessario per realizzare il Duomo. Visitare Milano - La Galleria Vittorio Emanuele II Dedicata al re che la inaugurò nel 1867, fu fatta per unire piazza Duomo e il teatro della Scala. Oggi si presenta con negozi e caffè alla moda: … E nell’ottagono centrale, sul pavimento, il simbolo araldico dei Savoia e gli stemmi di Torino (toro), Roma (lupa), Firenze (giglio), Milano (croce rossa). Visitare Milano - Sant’Ambrogio Dopo il Duomo è il monumento cristiano più importante in città: La basilica, voluta dal vescovo Ambrogio tra il 379 e il 386, ha subito diversi rifacimenti, come quelli fatti da Bramante nel 1492 con la nuova canonica e la ristrutturazione del monastero. Visitare Milano - Il Castello Sforzesco Nasce nel 1368 come fortezza per volere dei Visconti, poi gli Sforza lo trasformano in una delle residenze rinascimentali più belle d’Europa. All’interno la Pietà Rondanini di Michelangelo e la Sala delle Asse affrescata con il pergolato di Leonardo. Visitare Milano - Il Teatro alla Scala 2015 posti a sedere per questa istituzione meneghina, realizzata tra il 1776 e il 1778. Il teatro distrutto durante la seconda guerra mondiale, fu subito ricostruito. La stagione scaligera si apre abitualmente il 7 dicembre, con la festa di Sant’Ambrogio. Visitare Milano - L’Ultima Cena a Santa Maria delle Grazie Arrivano da tutto il mondo per vedere il Cenacolo di Leonardo, che ritrae il Cristo con i dodici Apostoli nell’ultima cena prima della sua morte. Il dipinto, ubicato nel Refettorio di Santa Maria delle Grazie, è stato realizzato tra il 1495 e il 1497. Vi abbiamo incuriosito? Ora dovete solo organizzare il vostro week end e scegliere dove andare a dormire a Milano.
CONDIVIDI

Top 10 - Le classifiche

Secondo due giornali inglesi queste sarebbero le cinque città più sane del mondo. Dove l'aspettativa di vita è molto lunga, dove la sanità pubblica funziona benissimo e dove gli spostamenti sono facili e veloci (e anche ecologici). Non ultimo vale anche il discorso soldi. Vedi il Principato di Monaco Cos'è che rende una città "sana"? Probabilmente una combinazione di fattori che vanno dall'assistenza sanitaria agli spazi verdi, al funzionamento dei mezzi di trasporto. Alcuni giornali inglesi (The Guardian e The Econimist) hanno stilato una lista di città che si possono considerare appunto le più sane al mondo. Eccone cinque: i loro cittadini possono ben dirsi fortunati. E sani. Le 5 città più sane del mondo Le 5 città più sane del mondo: Singapore A Singapore si registra uno dei tassi di mortalità infantile più bassi del mondo e una delle migliori aspettative dita: 84,07 anni. L'80 per cento dei residenti di Singapore usa il sistema sanitario pubblico. Ed è anche una delle città più pulite del mondo. Le 5 città più sane del mondo: Tokyo Il sistema dei trasporti di Tokyo è eccellente: vi si muovono all'incirca 3 milioni di persone al giorno. L'aspettativa di vita nella capitale giapponese è di 84,19 anni, questo anche grazie a una rete fortissima di legami familiari e di comunità che fanno da "paracadute" in qualsiasi situazione di crisi. Le 5 città più sane del mondo: Perth La città australiana di Perth pare sia la più sana al mondo soprattutto per le donne. Facilissimo percorrere le strade di Perth in bicicletta, molte le attività sportive e all'aria aperta accessibili a tutti. Le 5 città più sane del mondo: Copenaghen La capitale danese è in cima a molte liste: da qualsiasi punto di vista la si guardi, Coepanaghen è una città perfetta. Ogni giorno il 50% dei pendolari di Copenaghen si reca al lavoro o a scuola in bicicletta: in tutta la città ci sono quasi 400 km di piste ciclabili. Le 5 città più sane del mondo: il Principato di Monaco Il Principato di Monaco si trova sulla Costa Azzurra, a circa 1 km a est di Nizza. Se da una parte il piccolo Principato è uno dei Paesi più densamente popolati al mondo, dall'altra anche qui l'aspettativa di vita è molto lunga: 89,6 anni. Da non sottovalutare un altro aspetto: qui c'è anche un'alta concentrazione di milionari. Insomma, una delle cose che rende il Principato di Monaco "sano" sono i (tanti) soldi che vi circolano.
CONDIVIDI

Top 10 - Le classifiche

È ancora possibile mangiare “come una volta”? Ecco le trattorie dove trovare piatti di antica tradizione cucinati con la massima semplicità. Spesso si tratta di ambienti rustici  Hanno resistito agli anni, alle mode e alla crisi. E ancora oggi, riempiono i tavoli raccontando la storia attraverso i loro piatti succulenti, gli stessi che ordinavano cinquant’anni fa i nostri nonni. Trattorie, osterie, fiaschetterie e ristoranti storici si confermano, ogni anno, gli indirizzi più amati dagli italiani. Un elogio della semplicità, da ritrovare nelle migliori ricette regionali, nella schiettezza dei proprietari e nell’autenticità del locale. Trattorie, dove trovare i locali “più veraci” I posto dove mangiare nelle trattorie sono i più disparati: dalle vie segrete di Roma al mercato ittico di Catania, passando per la limonaia più famosa di Capri, il bagno più conosciuto di Ischia e i borghi rurali più belli d’Italia. Le migliori trattorie di Bologna Iniziamo da Bologna, la patria della buona cucina: tagliatelle al ragù, tortellini in brodo e lasagne al forno riempiono il menu di locali schietti e come l’Antica Trattoria della Gigina, un po’ fuori dal centro, ma con un savoir faire bolognese tale e quale a cinquant’anni fa, quando ad aprirla fu la mitica Aldina Fava (Gigina). Le migliori trattorie di Milano Milano, invece, è la città della moda e del design. E ci sono quei locali storici che, nonostante l’età, hanno saputo mixare cibo genuino e arredamento unico. Uno di questi è la Trattoria Masuelli dove non appena si entra l’occhio cade subito sui due lampadari di Gio Ponti e le sedie Thonet. Soddisfatta la vista, tocca al palato: il locale porta avanti, da oltre 90 anni, la tradizione culinaria milanese e piemontese; tra le specialità, la pasta e fagioli “con il cucchiaio in piedi”, il vitello tonnato con fiori di capperi e l’immancabile costoletta alla milanese. Le migliori trattorie della Toscana Scendendo in Toscana, indirizzo da non perdere è Omero, vicino Firenze, che alla cucina tipica affianca una vista strepitosa sulle colline fiorentine e una cantina da capogiro, con oltre 300 etichette. Non a caso a sedersi ai suoi tavoli sono stati personaggi come Mastroianni, Sordi e Bertolucci. Le migliori trattorie di Roma Tappa immancabile, Roma le sue trattorie dove poter degustare ancora oggi le migliori ricette delle cucina romanesca, e uno di questi è senza dubbio Sora Margherita. Qui, immersi nell’atmosfera unica del Ghetto, si trova un locale che tanto ricorda i film di Totò: personale rustico, carte di credito bandite e inimitabili agnolotti cacio e pepe. Le migliori trattorie di Capri A Capri il patron del buon gusto è sempre stato Paolino De Martino, colui che aprì la storica trattoria Da Paolino, sulla strada che porta a Marina Grande. Il suo locale, oggi in mano al figlio Lino e alle due nipoti, Michela e Arianna, si è trasformato nel ristorante più conosciuto dell’isola e accoglie sotto un tetto di limoni che, possiamo dirlo, ha fatto storia. Nonostante la clientela vip, però, non ha mutato la sua “filosofia della semplicità”, proponendo ancora oggi piatti tali e quali a sessant’anni fa, come la “Bomba Paolino” o i ravioli capresi al pomodoro fresco e basilico. Nel numero in edicola della rivista Marcopolo - Diari di Viaggio trovate uno speciale dedicato alle migliori trattorie d'Italia
CONDIVIDI
Segui MarcoPolo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv