alice lifestyle leonardo marcopolo

Se avete deciso di iniziare a fare sport, la montagna è sicuramente il posto che fa per voi. In particolare, sulle Dolomiti, che offrono invitanti e divertenti opportunità per imparare a fare sport con entusiasmo e adrenalina.

Dolomiti Superski (dolomitisuperski.com) è il più grande carosello sciistico al mondo: oltre 1.200 km di tracciati incastonati in un ambiente naturale di rara bellezza,  è un autentico paradiso per gli amanti della neve e degli sport invernali. In totale, dodici zone sciistiche eterogenee nelle Alpi orientali, divise tra Alto Adige, Trentino e la provincia di Belluno.

Fare sport in montagna: le novità del momento

foto fare sport in montagna

In Trentino, novità della stagione è lo Skipass unico Valle Silver, che consente di sciare 5 o 6 giorni, nei 4 comprensori di Val di Fassa-Carezza, Val di Fiemme-Obereggen, Alpe Lusia-San Pellegrino e San Martino di Castrozza-Passo Rolle, per un totale di 390 km di piste servite da 150 impianti di risalita. Nuova anche la Cabinovia Alba-Col dei Rossi: 2.260 metri di lunghezza, a colmare un dislivello di 883 metri. E così, in meno di 5 minuti si potrà raggiungere le piste di Canazei-Belvedere e Campitello-Col Rodella e immettersi direttamente sul circuito della Sellaronda.

Otto comprensori, 380 km di piste, 150 impianti di risalita con un solo skipass: lo Skirama Dolomiti Adamello Brenta (skirama.it) è il carosello che, nel Trentino occidentale, include l’area sciistica di Madonna di Campiglio e Pinzolo, in Val Rendena, Folgarida-Marilleva, Peio e Passo del Tonale in Val di Sole, Ponte di Legno, Andalo-Fai della Paganella, Monte Bondone e Folgaria-Lavarone. Un totale di quasi 400 km di tracciati, che permette di sciare senza soluzione di continuità per 150 km.

foto montagna

Diverse le novità per gli amanti della neve, tra cui due nuove piste e una moderna telecabina, per un tour nello scenario dei massicci dell’Adamello-Presanella, dell’Ortles Cevedale e le splendide cime delle Dolomiti di Brenta, tra i panorami d’alta quota più suggestivi. L’elevata altitudine dei tracciati, che raggiungono i 2.500 metri di quota a Madonna di Campiglio e i 3.000 metri a Pejo e al Passo del Tonale, permette di sciare da novembre fino a primavera inoltrata.

È adrenalina pura la nuova pista nera Little Grizzly in Alta Val Panciana, a Marilleva, che inizia dalla sommità del Monte Vigo a 2179 metri e termina nella piana di Malga Panciana. Nuove anche la telecabina che porta al Ghiacciaio Presena, sopra il Passo Tonale e la pista rossa Fontanel-Lupetto nella 16 skiarea Dolomiti Paganella, con una discesa di 1400 metri. Settimane free ski le garantisce Superskirama, lo skipass omaggio per chi soggiorna negli hotel o appartamenti convenzionati, usufruibile da 3 a 7 giorni in tutte le stazioni. Più di 40 i km del comprensorio Carezza Ski, da vivere con la formula Carezza All Inclusive di 7 giorni valido dal 9 al 31 gennaio e dal 12 marzo al 3 aprile.

Fare sport in montagna: Trentino

foto montagna

Sull’Alpe Tognola si può osservare un gatto delle nevi in azione prenotando il Pistenbully Tour (dalle 16.30, 50 euro a persona), mentre Trentino Ski Sunrise consente di abbinare una ricca colazione in rifugio a un’emozionante discesa o a una suggestiva camminata sulla neve ancora immacolata alle prime luci del giorno. Ampia anche la scelta per chi vuole sciare alla sera, su tracciati illuminati. Di recente apertura il Ciarnadoi Design & Suite Hotel a Vigo di Fassa, con spaziose suite e spa.

Si dorme anche nei resort alpini, nelle dimore storiche e negli agriturismi del club Trentino Charme (trentinocharme.it), all’insegna di trattamenti personalizzati, relax
assoluto e discrezione. In alternativa, si può prenotare nei B&B di qualità (trentinobedandbreakfast.it), in uno dei 400 agriturismi (agriturismotrentino.com) o in baite ristrutturate (vacanzebaita.com). Nel Parco naturale Adamello-Brenta, alberghi, agriturismo e campeggi sono parte del progetto Marchio Qualità Parco (qualitaparco.it), che invita gli ospiti a comportamenti virtuosi verso l’ambiente.

Fare sport in montagna: Veneto

foto montagna

Anche la località veneta di Arabba si prepara alla stagione della neve con una dotazione di 34 impianti di risalita e 2700 posti letto, skipass su misura e facilitazioni per la prima neve, confermandosi palestra ideale per gli sciatori che non vogliono scendere a compromessi (arabba.it).

Fare sport in montagna: le Dolomiti

foto montagna

Infine, Il Dolomiti Walking Hotel è il club che riunisce gli albergatori appassionati di escursionismo, che accompagnano i clienti alla scoperta delle più incantevoli valli delle Dolomiti trentine. Novità anche per la stagione sciistica di Bormio (bormio.eu), in Alta Valtellina, che propone un unico skipass, 3 skiareas – 1 unique pass, per sciare nei tre comprensori di Bormio, San Caterina Valfurna e S. Colombano: 115 km di piste perfettamente battute, collegati da un nuovo servizio bus gratuito. Nell’area dell’Alpe di Siusi, in Südtirol, si può ammirare il paesaggio dall’alto sorvolando le Dolomiti con il parapendio (in tandem) a 3.000 metri di altitudine.

Be the First in Val D’Ega (valdega.com), nel cuore delle Dolomiti è la formula per godersi la prima neve della giornata sulle piste di Carezza e Oberaggen in marzo.
La colazione? È Flying Breakfast sospesi nel vuoto, durante la salita sulla Cabinovia di Nova Levante, prima della sciata sulle pista di Re Laurino in compagnia dei maestri di sci.

In Valle d’Aosta, il Monterosaski si dipana lungo 170 km di piste, in gran parte collegate tra loro e percorribili con un unico skipass. Cuore del comprensorio è Gressoney, con la zona di Punta Indren, paradiso dei freerider, mentre la capitale del freeride delle Alpi Occidentali è Alagna Valsesia, polo piemontese del Monterosaski.