alice lifestyle leonardo marcopolo

I riflettori del mondo sono puntati su Milano: si avvicina il momento di Expo 2015. Marcopolo vi porta – virtualmente, s’intende – all’Esposizione Universale, padiglione per padiglione: da quello italiano a quelli stranieri fino ai padiglioni corporate, scopriamo tutte le informazioni utili.

Expo Milano 2015: i Padiglioni

Partecipanti e Padiglioni di Expo 2015

Schema dei Partecipanti di Expo Milano 2015

L’Esposizione ruoterà attorno al tema ufficiale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e sarà organizzata in padiglioni: ci saranno cinque padiglioni tematici (che sviluppano sfaccettature differenti del tema principale), 55 padiglioni nazionali self-built (che ospitano ciascuno un unico Paese, il quale ha provveduto a disegnarlo e costruirlo autonomamente) e 9 cluster (padiglioni che raggruppano più Paesi a seconda del tema o della filiera alimentare).
Infine, tra i padiglioni di Expo Milano 2015, ci saranno anche quelli dedicati ad organizzazioni ed altri per le aziende corporate.
È possibile effettuare anche un tour virtuale.

Expo 2015: i Padiglioni tematici

Padiglione Zero Expo 2015

Il Padiglione Zero è il portale d’accesso di Expo 2015 e mostrerà le migliori esperienze di sviluppo sostenibile nell’ambito della sicurezza alimentare

Delle cinque aree tematiche, 4 saranno all’interno del sito dell’Expo (tutte le informazioni qui: Expo Milano 2015. Cos’è, quando si svolge, come arrivare) e una in città. I quattro padiglioni tematici saranno:

  • Padiglione Zero: racconta la storia dell’uomo sulla Terra attraverso il suo rapporto con il cibo
  • Future Food District: spiega come la tecnologia cambierà le modalità di conservazione, distribuzione, acquisto e consumo di cibo
  • Children Park: lo spazio in cui bambini imparano a conoscere i temi di Expo Milano 2015 divertendosi
  • Parco della Biodiversità: un grande giardino in cui viene riprodotta la varietà degli ecosistemi che si trovano sul nostro Pianeta

La quinta area tematica si trova al palazzo della Triennale di Milano: Arts & Foods, una straordinaria mostra che racconta come è cambiato il rapporto tra cibo e arte nel corso dei secoli.

Expo 2015: i Padiglioni nazionali self-built

Padiglione Russia Expo 2015

Il progetto del Padiglione russo per Expo 2015

Ad Expo 2015 parteciperanno 145 Paesi che comprendo il 94% della popolazione mondiale. Di questi, 55 avranno un padiglione autonomo – self-built – e 90 saranno raggruppati in cluster.
I padiglioni self-built occuperanno oltre 150.000 metri quadri del sito espositivo di Expo Milano 2015 all’interno di lotti di diverse dimensioni (dai 500 ai 5000 metri quadri) che si affacciano sulla via principale dell’area, il Decumano, chiamata World Avenue. Tra questi troviamo i Padiglioni Italia, Stati Uniti d’America, Germania, Cina, Brasile, Emirati Arabi ecc.

Expo 2015: i Padiglioni cluster

padiglione bio-mediterraneo expo 2015

Il Padiglione Bio-mediterraneo, uno dei Padiglioni Cluster di Expo 2015

Expo Milano 2015 si rivela innovativo anche per questo aspetto: i 90 Paesi che non realizzano un proprio padiglione sono raggruppati in Cluster. Si tratta di spazi espositivi che uniscono per similarità i Paesi: dalla produzione di uno specifico alimento a un determinato tema, i Padiglioni Cluster di Expo aiutano a rendere più semplice e coerente il percorso all’interno dell’area.
I Cluster si sviluppano su una superficie complessiva di 36.650 metri quadri e sono nove:

  • Bio-Mediterraneo
  • Cereali e Tuberi
  • Isole
  • Zone Aride
  • Frutta e Legumi
  • Spezie
  • Caffè
  • Cacao
  • Riso

All’interno di ogni Cluster verrà raccontata la storia degli alimenti con video, installazioni e mostre fotografiche. Ci saranno spazi per cooking show e degustazioni, oltre a un grande mercato dove scoprire gli alimenti più insoliti, raccontati direttamente dalla voce di chi li coltiva e produce.

Expo 2015: i Padiglioni delle Organizzazioni

Padiglione UE di Expo Milano 2015

Il Padiglione dell’Unione Europea per Expo 2015

Si tratta di 3 padiglioni dedicati a organizzazioni internazionali e di altri 13 di organizzazioni no-profit e ONLUS. Le tre organizzazioni internazionali di Expo Milano 2015 sono l’Unione Europea, l’ONU e il CERN.
Tra le altre organizzazioni – chiamate “Società Civile” – rientrano Save the Children, Caritas e WWF.

Expo 2015: i Padiglioni Corporate

Padiglione JooMoo

Il Padiglione di JooMoo è uno dei padiglioni Corporate. Si ispira al tema dell’acqua: vuole provocare al pubblico un forte shock visivo ed emozionale

Si tratta di padiglioni gestiti da aziende private, interlocutori dal ruolo chiave nel dibattito mondiale sulle sfide legate all’alimentazione e al cibo. Ci saranno anche altri spazi dedicati alle “aziende partner”.
I padiglioni Corporate sono:

  • China Corporate United Pavilion
  • KIP International School
  • New Holland Agriculture
  • Vanke
  • JooMoo
  • Federalimentare

Oltre a questi, ci saranno decine di Partner che parteciperanno ad Expo 2015: da Samsung ad Intesa San Paolo, da Coca-Cola ad Alitalia ed Etihad, da Ferrero a ManpowerGroup.

Curiosità: la suddivisione di Expo 2015 in Padiglioni che abbiamo visto in questo articolo non coincide con la distinzione in Partecipanti Ufficiali e Non Ufficiali: i Partecipanti Ufficiali sono i Paesi (145) e le Organizzazioni Internazionali (3) che hanno accettato l’invito dell’Italia; i Partecipanti Non Ufficiali sono quei soggetti, istituzionali e non, che vengono autorizzati dall’Organizzatore a seguito di richiesta.

Leggi anche: 

Expo Milano 2015: cos’è, quando si fa e come arrivare

I 10 luoghi da visitare a Milano