alice lifestyle leonardo marcopolo

Corona e Parley for the Oceans annunciano oggi l’evoluzione della loro collaborazione con il lancio di Clean Waves, una piattaforma di raccolta fondi creativa finalizzata a incentivare l’uso di materiali ecologici innovativi nella moda e nel design industriale. Il primo prodotto lanciato, gli occhiali da sole, è fatto di Ocean Plastic® Parley e contiene nuove forme di detriti marini riciclati creativamente, rinvenuti nelle comunità costiere, sulle spiagge, sott’acqua e in alto mare.

A partire dal 1° giugno, gli occhiali da sole saranno disponibili in prevendita su NET-A-PORTER e ciascun paio permetterà ai consumatori di contribuire alla protezione di alcune isole remote individuate. Su ogni paio di occhiali sono indicate le coordinate geografiche, che collegano direttamente ad un luogo specifico tra i paradisi colpiti dall’inquinamento marino da plastica: con tale acquisto questo luogo sarà protetto anche con il contributo dei consumatori.

Per ogni 100 paia di occhiali da sole venduti, Parley e Corona amplieranno l’ambito del loro impegno, proteggendo un’altra isola dall’inquinamento marino da plastica per un anno. La prima edizione prevede il lancio dei modelli collegati ad alcune isole degli arcipelaghi di Bali, Maldive e Palau.

Da quando si sono presi l’impegno di proteggere 100 isole entro il 2020,  Corona e Parley hanno intercettato la plastica in decine di isole remote, mobilitando migliaia di volontari per campagne di pulizia e formazione. Il materiale raccolto ha dato il via ad un’analisi approfondita delle complesse tipologie, fonti e percorsi della plastica in alcune delle aree più colpite delle Maldive, dell’Indonesia, dell’Australia, dello Sri Lanka, del Mexico e del Cile. Il lancio di Clean Waves darà un nuovo valore a tutta la plastica intercettata, riciclando creativamente l’intera gamma di tipologie di plastica, compresi alcuni tipi normalmente ignorati o tralasciati per il basso valore del materiale. Quindi, oltre ai materiali riciclabili di maggior valore, tra cui PET, Nylon 6  e HDPE, Clean Waves sta ponendo grandissima attenzione alla trasformazione del polipropilene (PP) in nuove forme di Ocean Plastic® da utilizzare per i prodotti di consumo di fascia alta, a partire dagli accessori della moda. Gli occhiali da sole sono i primi prodotti realizzati con questa nuova tecnologia, che trasforma tipi di rifiuti di plastica di basso livello in materiali ad alte prestazioni, offrendo un look unico.

La plastica è ovunque, un errore di progetto che danneggia la vita marina e la salute dell’uomo. Se da un lato non possiamo eliminarla tutta in una notte, dall’altro possiamo fare qualcosa per evitare di produrne di più. Clean Waves è la piattaforma di raccolta fondi, assolutamente necessaria con la massima urgenza, nella quale i creativi sostengono il nostro movimento, progettando prodotti in Ocean Plastic®, un eccellente materiale realizzato con detriti marini riciclati creativamente” dice  Cyrill Gutsch, fondatore di Parley for the Oceans.

Clean Waves prevede la collaborazione di leader dei settori moda, design industriale, fotografia, arte, cinema, musica e scienze dei materiali, tutti ugualmente determinati a salvare i nostri oceani  e a promuovere lo sviluppo di modalità poco dannose, se non del tutto innocue, di progettare, produrre e usare i prodotti. La piattaforma sta già lavorando con Anja Rubik, M.I.A.  e Inez e Vinoodh, influenti creativi dell’industria della moda.

Da brand che definisce la spiaggia casa, Corona ha la missione a lungo termine di occuparsi del problema dell’inquinamento marino da plastica e in ultima analisi di proteggere le isole felici. Negli anni abbiamo condotto molte campagne di pulizia  e più recentemente ci siamo impegnati a proteggere 100 isole entro il 2020 con Parley,” ha riferito Felipe Ambra, Global VP di Corona. “Tuttavia, con circa otto milioni di tonnellate di plastica scaricati nell’oceano ogni anno, siamo consapevoli del fatto che il problema non si limita alle singole isole, ma va ben oltre e la creazione di Clean Waves permetterà ad altri guerrieri dell’oceano di sostenere il riciclo creativo e di aiutarci a costruire qualcosa partendo dal nostro attuale impegno.

 

Corona x Parley

Nel maggio 2017, Corona e Parley for the Oceans hanno annunciato la loro alleanza e preso l’impegno di proteggere 100 isole entro il 2020. La protezione di 100 isole è resa possibile dall’implementazione della strategia Parley AIR: Avoid (evitare), Intercept (intercettare), Redesign (riprogettare). Il primo anno della partnership Corona x Parley si è focalizzata sul lavoro con le comunità locali per “evitare” l’uso della plastica e “intercettarla” sulle linee costiere prima che entri nell’oceano. Con circa otto milioni di  tonnellate di plastica scaricati nell’oceano ogni anno, è di fondamentale importanza “riprogettare” gli usi, le fonti e i sistemi che si celano dietro all’inquinamento da plastica, non solo raccoglierla.

La partnership ha già avuto un impatto su diverse aree del mondo. Oltre 25 isole sono ora sotto protezione nelle Maldive e si annunciano già nuove isole in Australia, Cile, Repubblica Dominicana e Indonesia. Il progetto ha portato a World Surf League (WSL), il primo evento plastic free tenuto a Jeffrey’s Bay in Sud Africa lo scorso luglio e più recentemente ha dato il via alla realizzazione di una serie di campagne di pulizia  lungo la costa del Cile, condotte dal surfista e attivista, Ramon Navarro.

Parley for the Oceans

Parley for the Oceans è la rete globale in cui creativi, pensatori e leader di settore, brand, governi e gruppi ambientali si incontrano per rendere tutti maggiormente consapevoli della bellezza e della fragilità degli oceani  e collaborare a progetti che possono porre fine alla loro distruzione. L’organizzazione ha intrecciato delle alleanze con i più grandi gruppi, tra cui adidas, Anheuser Busch InBev (Corona), Intel, con le Nazioni Unite, con le Maldive e con vari collaboratori appartenenti ai settori più disparati: scienza, arte, moda, design, spettacolo, sport e esplorazione spaziale e degli oceani. Per saperne di più: www.parley.tv

Ocean Plastic®

Parley ritiene che la plastica attualmente in uso sia un errore di progetto e che per risolvere a lungo termine il problema dell’inquinamento marino da plastica occorra riprogettare questo materiale dannoso. Nel frattempo, Parley ha creato una innovazione catalizzatrice che permette una sostituzione immediata, una sorta di nuova plastica vergine: Ocean Plastic®, una gamma di materiali di prima scelta creati dai rifiuti di plastica intercettati negli oceani, sulle linee e nelle comunità costiere e riciclati creativamente.

Insieme ai suoi partner, negli ultimi cinque anni Parley ha operato per aumentare la consapevolezza su questo tema, ha promosso l’immagine generale del riciclo e ha istituito la prima  supply chain globale per i detriti di plastica marini. Inoltre, Parley ha creato un meccanismo di raccolta fondi che permette di finanziare l’implementazione della strategia AIR di Parley in quattro aree chiave: Comunicazione e Formazione, Impatto Diretto, Ricerca e Sviluppo e Eco-Innovazione.

A proposito di Corona

Corona Extra nasce nel 1925 nel birrificio Modelo di Città del Messico. Nata e cresciuta sulla spiaggia, Corona è oggi la birra messicana più amata a livello internazionale, esportata in più di 130 Paesi. Il colore dorato, il gusto leggero e rinfrescante, il rito del lime fanno di Corona la birra perfetta per vivere i momenti che contano e riconnettersi con il proprio lato migliore.