alice lifestyle leonardo marcopolo

Eccola, la capitale del Venezuela: Caracas. Fondata nel 1567 da Diego de Losada, un esploratore spagnolo, la città si trova in una bellissima vallata vicino alla costa settentrionale, a soli 15 km dal Mar dei Caraibi e a poche decine di minuti di volo da Los Roques e Isla Margarita.

Quasi quattro milioni di abitanti, qui è nato – nel 1783 –  Simòn Bolìvar, generale, patriota, rivoluzionario e liberatore. Uomo cui si deve l’indipendenza del Venezuela e di altri Paesi latinoamericani. Ed è qui che si trova la sua casa natale ormai diventata museo.

Sono tante le cose da vedere a Caracas, il cui nome per intero è Santiago de Leòn de Caracas. Nel corso del Novecento è diventata uno dei centri economici più importati dell’America Latina, grazie anche allo sviluppo del’industria petrolifera in Venezuela.

Trovandosi in uno spazio geografico limitato dalle montagne, la città è cresciuta in senso verticale. I grattacieli abbondano soprattutto nella zona finanziaria. Ma la capitale venezuelana è anche un grande centro culturale dove non mancano musei e ed eventi, come il Festival Internazionale del Teatro cui concorrono gruppi teatrali da tutto il mondo.

Non è una città facile per il turista che ci arrivi la prima volta: è una metropoli dura al primo impatto, ma l’umanità che la popola è meravigliosa. E’ infatti una città piena di contrasti, dove la povertà non è certo nascosta, e dov’è altrettanto esibita una certa vocazione moderna e tecnologica. I tanti centri commerciali ultramoderni dov’è possibile fare acquisti di lusso, convivono con la realtà delle bidonville. Proprio per questi suoi contrasti Caracas rimane una città affascinante.

Caracas voli – come arrivare

Compagnie aeree: Iberia, Air France, Lufthansa. Prezzi a partire da 750 euro.