alice lifestyle leonardo marcopolo

La Tasmania è una terra lontana, un’isola poco conosciuta e tutta da scoprire. Fino a 200 anni fa la Tasmania era un insediamento britannico conosciuto come Terra di Van Diemens, talmente lontano che veniva utilizzato come colonia penale per i criminali più pericolosi.

foto tasmania
Oggi la situazione è molto cambiata: Hobart, la capitale, è una città moderna, con un porto molto trafficato. Alle spalle della città si erge il monte Wellington, alto più di 1200 metri. In poco più di mezz’ora si può guidare dal centro fin nella natura selvaggia, dove la nave può cadere persino d’estate.
La Tasmania è grande quanto l’Irlanda, ma qui vivono poco meno di mezzo milione di persone. Vaste zone sono ancora selvagge, ricoperte da foreste pluviali e montagne, ed è proprio nel cuore dell’isola si trova il Parco Nazionale delle Cradle Mountain-Lake St Clair, una zona montuosa dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

tasmania
Per chi volesse vivere appieno la bellezza selvaggia di quei luoghi, consigliamo di avventurarsi nell’Overland Track: una camminata lunga 65 km attraverso il cuore del parco naturale. Vette frastagliate che ricordano le Alpi, cascate mozzafiato per arrivare infine al lago St. Clair, il lago più profondo di tutta l’Australia.

Quando andare in Tasmania?

foto tasmania

Il periodo migliore per andare è durante l’estate, da novembre ad aprile, quando i sentieri sono frequentati da molti escursionisti.
La Tasmania poi è conosciuta in tutto il mondo per la carne bovina di alta qualità, il bestiame viene allevato con un sistema produttivo basato su alimenti naturali come l’erba, senza l’utilizzo di ormoni, di antibiotici e anabolizzanti.

Per informazioni sulla documentazione necessaria per l’accesso al paese, sulla sicurezza e la situazione sanitaria, visitate Viaggiare Sicuri.
Info: www.parks.tas.gov.au