alice lifestyle leonardo marcopolo

Abu Dhabi sembra che sia la città più ricca del mondo. La cosa sicura è che la sua enorme ricchezza deriva dal petrolio, l’oro nero che ha reso ricchi tutti gli Emirati Arabi Uniti e che ha portato alla costruzione di enormi grattacieli, hotel di lusso e aeroporti avveniristici, un po’ come è avvenuto a Dubai.

Abu Dhabi – Storia

Fondata alla fine del 1700 da una tribù beduina, qui un tempo si viveva di pastorizia e di pesca. Oggi invece il profilo di Abu Dhabi è segnato dai suoi grattacieli.
L’anno che segna il confine tra il prima e il dopo, è il 1958: quando da queste parti fu trovato per la prima volta il petrolio. Al 1961 risale invece la prima strada asfaltata. Oggi i numeri sono da capogiro: basti pensare che Abu Dhabi possiede il 9% di tutte le riserve petrolifere del mondo. E in questo stato si estrae l’80% del greggio dell’intera nazione.

Abu Dhabi – Cosa vedere

Oltre all’impressionante skyline dei grattacieli, ad Abu Dhabi le cose da vedere sono diverse, tra antichi palazzi, moschee e palazzi.

Per chi ama lo shopping, non può perdersi una visita al Marina Mall, uno dei centri commerciali più lussuosi degli Emirati Arabi Uniti, con oltre 400 negozi, ipermercato e multisala.

Da non perdere la contesa tra Abu Dhabi e Dubai, tra grattacieli, hotel e lusso.

Abu Dhabi – Voli

Gli Emirati Arabi hanno alcune delle compagnie aeree con gli standard più alti al mondo. Per arrivare ad Abu Dhabi le compagnie aeree sono: Alitalia, Qatar Airways, Gulf Air, Etihad Airways.

Quando andare ad Abu Dhabi

Ad Abu Dhabi il tempo è bello tutto l’anno. Se riuscite, evitate gennaio e febbraio (possibili piogge) e i mesi estivi (molto caldi).