alice lifestyle leonardo marcopolo

52° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato: un evento dal sapore unico

Acqualagna, capitale del tartufo fresco tutto l’anno, crocevia internazionale della produzione, del commercio e della degustazione del prezioso tubero, è pronta per una nuova grande edizione: la 52° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco in programma il 29 ottobre, 1, 4, 5, 11 e 12 novembre 2017.

Nel cuore dell’Appennino marchigiano, in provincia di Pesaro e Urbino, nella splendida cornice della Riserva naturale della Gola del Furlo, Acqualagna è un vero giacimento tartufigeno: detiene il primato italiano nella vendita del tartufo, patrimonio fondamentale dell’economia e della cultura gastronomia dell’area. Qui si concentrano, infatti, i due/terzi della produzione nazionale, destinati nei luoghi più lontani e diversi del mondo.

Tra i più importanti appuntamenti del settore a livello internazionale, la Fiera del Tartufo di Acqualagna può vantare un’offerta ampia e innovativa: all’eccellenza del tartufo (sia dal punto di vista commerciale che gastronomico) si uniscono le altre preziosità italiane attraverso un calendario ricco di eventi, performance gastronomiche e culturali, super ospiti del mondo dello spettacolo insieme ai Maestri che hanno fatto grande la cucina italiana, a celebri cuochi divenuti veri personaggi televisivi che qui trovano la location perfetta per esprimere il meglio di sé attraverso l’oro della Terra nonché il re della tavola, il Tartufo Bianco Pregiato, tanto amato dai gourmand di tutto il mondo.

Una Kermesse dal sapore unico, quello del celebre Tuber Magnatum Pico, e dai grandi numeri per un territorio che ha saputo distinguersi al mondo come distretto economico del prezioso tubero. Si contano duecentocinquanta tartufaie coltivate (di tartufo nero e una decina di tartufaie sperimentali controllate di Bianco pregiato), dieci punti vendita specifici di tartufo e otto aziende (la prima del 1961, l’ultima del 2014) che lo trasformano e lo commercializzano in tutto il mondo.

Edizione 2017

acqualagna

La 52° edizione si apre, domenica 29 ottobre, a Teatro Antonio Conti, con la cerimonia inaugurale e la tradizionale consegna della Ruscella d’Oro. (il vanghino con il quale si estrae  il tartufo e, in questo caso, quello d’oro rappresenta simbolicamente la faticosa attività del cavatore e il valore di un prodotto unico e prelibato). Per questa edizione viene conferita a  Giorgione (Giorgio Barchiesi) il cuoco più simpatico della tv, protagonista del celebre programma televisivo Giorgione Orto e Cucina (su Gambero Rosso Channel) e famoso oste della locanda “La Via di Mezzo” di Montefalco (PG) che ha conquistato il pubblico con la sua solita simpatia e maestria in cucina. Sempre lo stesso giorno Giorgione sarà protagonista insieme a Vito di un esilarante cooking show.

Tornerà anche quest’anno lo chef tv Alessandro Borghese ma questa volta approda con il suo format televisivo 4 RISTORANTI: la sfida itinerante on the road più divertente della tv italiana. L’appuntamento è per il 4 novembre.

L’11 novembre si tiene il primo concorso di cucina sul tartufo bianco dal titolo “Pregiato di Acqualagna” riservato agli studenti degli istituti alberghieri delle Marche.

Verrà assegnato per la seconda volta, il Premio biennale Enrico Mattei nato per promuovere l’impegno di imprenditori innovativi che operano nel territorio. Vuole altresì rendere tributo alla gloriosa memoria di Enrico Mattei, al cui coraggio e alla cui tenacia devono molto sia i marchigiani che l’Italia intera”. Nato ad Acqualagna il 29 aprile 1906, Enrico Mattei, fondatore e presidente di Eni, è stato grande protagonista della storia del sistema industriale nazionale ed internazionale.

A partire da domenica, per un totale di sei giorni, Acqualagna si apre all’Italia e al modo e invita i visitatori italiani e stranieri a immergersi in una tradizione secolare attraverso la grande mostra mercato, il salotto da gustare tra cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra.