Diari di viaggio
Articoli

Santorini, le spiagge più belle

Grecia

Santorini è una delle isole più famose e più belle (e anche più turistiche) della Grecia. Trascorrere una vacanza qui significa tuffarsi in un ambiente dove dominano mare trasparente e vita notturna. Ma quali sono le spiagge più belle di Santorini? Vi segnaliamo quattro spiagge di Santorini assolutamente da non perdere: quelle più belle, quelle indimenticabili, quelle che trasformano una semplice vacanza di mare in una bellissima vacanza di mare. Santorini – Le spiagge più belle Le spiagge più belle di Santorini  - Kamari Beach Kamari Beach è una spiaggia “superba”. È composta di sabbia nera e sul lato sinistro è caratterizzata da un'enorme roccia chiamata "Mesa Vouno" che emerge dall'acqua. Si trova a 10 km a sud est di Fira, il capoluogo di Santorini. Le spiagge più belle di Santorini  - Monolithos Beach Tra le spiagge più belle di Santorini non possiamo non segnalare la spiaggia di Monolithos, una lunga lingua di spiaggia di sabbia che si trova a sud est di Fira (questa spiaggia è ideale per le famiglie). Le spiagge più belle di Santorini  - Perissa Beach Un'altra celebre e meravigliosa spiaggia di Santorini: Perissa Beach. È una spiaggia abbastanza frequentata con sabbia nera. Si trova a 15 km a sud est del capoluogo Fira e vicina alle antiche rovine di Thera. Le spiagge più belle di Santorini  - Red Beach Abbiamo conservato, come per preservarla, per ultima quella che forse è la più spettacolare e pittoresca spiaggia di Santorini: la Red Beach. Con i suoi ciottoli vulcanici rossi e neri e la sua acqua calda è certamente un luogo che vi rimarrà impresso. È situata 12 km a sud-ovest di Fira. Santorini - Meteo Per consultare le previsioni meteo di Santorini cliccate qui. Santorini - Voli e hotel Confrontate qui le migliori offerte di voli e hotel per le vostre vacanze sull'isola di Santorini.

CONDIVIDI

Previsioni meteo agosto e Ferragosto 2015: come sarà il tempo in Italia

Italia

Nell'immaginario collettivo Ferragosto è sempre più sinonimo di giornata a contatto con la natura. Un requisito indispensabile, tuttavia, è il meteo: le condizioni del tempo solitamente sono favorevoli con giornate (e nottate) calde - talvolta torride -. Dunque, come sarà il tempo nella settimana di Ferragosto? Vediamo le previsioni meteo di agosto e Ferragosto 2015. Agosto e Ferragosto 2015: come sarà il tempo? Innanzitutto va precisato che non è possibile fornire delle previsioni meteo con così largo anticipo: quelle che vi proponiamo in questo articolo sono basate sulle tendenze meteo dell'estate e su dati statistici. Non si tratta dunque di vere e proprie previsioni meteo quanto di tendenze meteorologiche. Ecco invece il significato di Ferragosto. Meteo agosto 2015 Il mese di agosto 2015 sarà caratterizzato da giornate molto calde. L'effetto dell'anticiclone delle Azzorre terrà lontane le perturbazioni: l'alta pressione regalerà un tempo sereno e - soprattutto in Calabria e in Sicilia - torrido. Il picco è previsto nella prima metà di agosto, quando è prevista un'espansione dell'anticiclone subtropicale africano sulle regioni meridionali d'Italia. L'arrivo di aria estremamente calda e umida da sud a cavallo tra luglio e agosto farà alzare i livelli di allarme per anziani e bambini a causa delle alte temperature e dell'afa. Si tratterà, ad ogni modo, di ondate di calore intermittenti, che lasceranno spazio ad un periodo di instabilità con perturbazioni intense ma brevi durante la prima decade di agosto - concentrate soprattutto nei pomeriggi -. Meteo Ferragosto 2015 Naturalmente è presto per sbilanciarsi sul meteo di Ferragosto. Sarà opportuno consultare il meteo giorno per giorno a ridosso del 15 agosto 2015. Marcopolo continuerà a monitorare la situazione per aggiornare questo articolo e fornirvi le previsioni più accreditate. Dunque, come sarà il tempo nella settimana Ferragosto 2015? Secondo le nostre proiezioni, Ferragosto dovrebbe cadere in un periodo di alta pressione dovuto all'anticiclone delle Azzorre: ciò si traduce in bel tempo, temperature calde ma non insopportabili e rischio piogge quasi del tutto assente. Leggi anche: Idee estate 2015: una destinazione per ogni segno zodiacale Estate 2015 dove andare: 10 luoghi consigliati

CONDIVIDI

Vacanza relax in Istria: cosa fare e luoghi da visitare

Croazia

Siete in cerca di un luogo dove rifugiarvi per qualche giorno di riposo o una vacanza più lunga? A mezz'ora di viaggio da Trieste si trova l'Istria, l'affascinante penisola della Croazia. Con una linea costiera lunga 450 chilometri e quasi 50 spiagge insignite di bandiera blu riesce a coniugare mare incantevole, monumenti di grande interesse, percorsi naturali incontaminati e strutture ricettive in cui rilassarsi.  Cosa fare in Istria L'Istria offre un incredibile ventaglio di alternative. Si tratta di una penisola situata nella parte nord-ovest della Croazia, che fa parte quasi interamente di questo paese: solo una piccola parte rientra nel territorio della Slovenia e un'altra ancora più piccola in quello italiano. L'Istria è in grado di accontentare davvero chiunque: da coloro i quali cercano spiagge tranquille e mare cristallino a quelli con uno spirito più avventuroso, dagli amanti dei centri benessere agli appassionati di pittoresche cittadine medievali. Cosa fare in Istria: il mare e la natura Dalle 14 isole che compongono l'arcipelago di Brioni, fino a Punta Promontore - più a sud - con le sue baie incantevoli e mai affollate, l'Istria fa dei suoi 450 chilometri di costa un vero e proprio spettacolo della natura. Ma non si limita al mare e alle spiagge: l'Istria vanta un ricco mondo sotterraneo fatto di grotte. Alcune di esse possono essere visitate senza attrezzatura speleologica, come Baredine, la grotta del Marmo e Regno di Festini. [caption id="attachment_36739" align="aligncenter" width="622"] I percorsi ciclabili che offre l'Istria permettono di stare a contatto con la natura e godere delle sue bellezze naturali[/caption] Si può decidere di raggiungerle in macchina, ma noi vi consigliamo di scegliere uno dei tanti percorsi - opportunamente segnalati - da fare in bici o camminando. Un misto di strade bianche di campagna, vie che attraversano boschi e strade asfaltate, lungo la costa, attraversando i vigneti, con la possibilità di degustazioni di vino, olio d'oliva ed altre prelibatezze. I percorsi variano da quelli più impegnativi per professionisti a quelli più leggeri per amatori. Si può raggiungere il Monte Maggiore: sicuramente un percorso molto impegnativo, ma - una volta in cima - la soddisfazione è impareggiabile e lo spettacolo indimenticabile. Cosa fare in Istria: tra storia, tradizioni e relax L'Istria è anche ricca di monumenti storici e sacri - dal grandioso anfiteatro romano di Pola, fino alla basilica Eufraziana di Parenzo, Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Nell'entroterra si può passeggiare nelle pittoresche cittadine medievali. In una guida su cosa fare in Istria non si può prescindere dalle ricche tradizioni locali. Quando si arriva in un luogo nuovo, infatti, il cibo e le bevande spesso rappresentano il primo contatto, la guida e la cognizione del territorio che ci apprestiamo a scoprire. [caption id="attachment_36738" align="aligncenter" width="622"] La Grotta Baredine, un luogo da vedere in Istria[/caption] Ogni prelibata pietanza istriana va accompagnata da un buon bicchiere di vino: il formaggio pecorino si abbina col Cabernet, mentre il Pinot arricchirà il sapore della grancevola e dei fusi ai tartufi; il sugo di gallina, la minestra e il pesce alla griglia si accompagnano alla Malvasia istriana; il pollo sotto la campana e il brodetto si abbinano al Borgogna, mentre il Merlot arricchisce il sapore dell'ombolo alla griglia e degli gnocchi alla selvaggina; il Terrano accompagna il prosciutto istriano e le salsicce, mentre i dolciumi si sposano alla perfezione col Moscato. Eccellenza dell'Istria è anche il tartufo del bosco di Montona. L'Istria offre anche decine di centri benessere e spa attrezzate dove godersi diversi tipi di massaggi, scoprire la ricca varietà di saune finlandesi e turche nonché le vasche idromassaggio. I programmi professionali per i trattamenti del viso e del corpo, centri fitness moderni, piscine coperte soddisferanno le esigenze di tutti. Per scoprire manifestazioni culturali e sportive, dove dormire e mangiare, ed altro, visitate il sito www.istra.com

CONDIVIDI

Asia

Carlo Alberto Cavallo è un personaggio singolare, uno psicologo fuori dal coro, un viaggiatore visionario, un vulcano di idee, un fiume in piena.. ... e il paragone con un fiume in questo caso calza proprio bene, visto che proprio un fiume (e che fiume!) è il protagonista dell'ultima (o forse sarebbe meglio dire “della più recente”) avventura dell'intraprendente psicologo torinese che il pubblico televisivo ha imparato a conoscere dai tempi del GF1 e che noi di Marcopolo abbiamo seguito anni fa nel suo rocambolesco viaggio tra Venezia e Pechino in sella a un motorino. A adesso? Adesso Carlo Alberto Cavallo si è messo in testa di risalire il grande fiume Mekong fino alle sorgenti. Il Mekong, con i suoi quasi 5.000 km di lunghezza è uno principali fiumi del mondo e, dall'altopiano del Tibet dove sorge, termina la sua corsa nel mare del Vietnam, presso Ho-Chi-Minh-City dopo avere attraversato Cina, Birmania, Thailandia, Laos e Cambogia. Il suo viaggio è documentato, tappa per tappa, incontro dopo incontro, attraverso il suo blog www.ourmekong.com Così lo stesso Carlo Alberto Cavallo formula la sua professione di intenti: “Ora, messo da parte tutto, proprio tutto, e confessato tutto, proprio tutto, o si ritrova il filo, il senso, la direzione, oppure finisce tutto, proprio tutto, alle sorgenti del Mekong. Non esiste il piano B.” E così descrive la sua idea di viaggio, in una sorta di dialogo con se stesso: “Ci sono due modi di viaggiare: col guscio e senza guscio. Io viaggio senza tempo. Ma non nel senso che posso impiegarci quanto voglio, a risalire il Mekong. Anche. Proprio senza tempo, passato/presente/futuro. Avvolto nello spazio della nostra coscienza collettiva. Che c. vuoi dire Carletto?!? Che mi guida l'umore, non la conoscenza. Seguo ogni giorno solo ciò che mi emoziona, e scarto, con pari gusto, tutto ciò che è prevedibile. In sostanza?!? Giro indifferentemente su traghetti, motorini affittati, autobus. Dormo, per lo più, a casa di locali. Attualmente da un figo ex-commando viet del sud. Stanza con bagno (ma senza lavandino), ventilatore e amaca nel giardino, colazione immangiabile e cene gustose, tutto a 9 euro al di'. Bello? Dannatamente, proprio nel senso di dannato. Facile? Si, finche la spinta inconscia non si esaurisce. Poi, se e quando finirà, chissenefrega di continuare. Senza l'accesso all'Anima, mi fermo. Per sempre. (l'ho detto che è un piano diabolico) Non è roba per poppanti cacasotto, mezz'acque del bar in piazza. Ma se hai letto fin qui, allora c'è speranza. Progetto senza dubbio affasciante, ecco perché sul nostro sito ospitiamo con piacere queste video-testimonianze che nascono dal suo viaggio avventuroso e fuori da ogni schema
CONDIVIDI

Speciale Pasqua

Vi sveliamo in anteprima nazionale le prime previsioni di traffico per le vacanze di Pasqua 2015! Considerate le previsioni meteo per Pasqua, quest'anno incoraggianti anche se a rischio pioggia, dovremo aspettarci sicuramente un traffico intenso per tutte le autostrade della penisola rispetto a quello visto l'anno scorso. L'arteria più colpita sarà la A1 Milano-Napoli, tra Bologna e Firenze sud, verso Roma e sulla A4 Milano. Il divieto di circolazione indetto dal Ministero dei Trasporti viene incontro ai vacanzieri per fortuna. E' previsto infatti il blocco dei mezzi pesanti fuori dai centri abitati con questo fitto calendario: - venerdì 3 aprile, dalle ore 14 alle ore 22 - sabato 4 aprile, dalle ore 08 alle ore 16 - domenica 5 aprile (Pasqua), dalle ore 08 alle ore 22 - lunedì 6 aprile (Pasquetta) dalle ore 08 alle ore 22 Si prevedono 9 milioni di italiani che lasceranno le città prima del weekend di Pasqua e il 70% di questi trascorrerà la Pasqua da amici, parenti o nelle seconde case. Le città dove si registrerà il maggiore esodo sono per importanza di numero di visitatori Roma, Milano, Torino, Genova e Bologna. La maggior parte dei vacanzieri partirà in auto, il restante in treno. Pochi in aereo. Alcuni consigli su dove andare: PASQUA IN ITALIA, LE 5 METE AL TOP PASQUA IN ITALIA, DOVE ANDARE PASQUA IN EUROPA: TRA LE BANCARELLE DI PRAGA e IN GIRO PER MUSEI PASQUA IN AGRITURISMO e su dove mangiare: TOP 10 RISTORANTI A PASQUA I primi rientri sono attesi nel pomeriggio-sera di lunedì di Pasquetta e soprattutto per martedì 2 aprile per cui scegliete bene il vostro orario e giorno di rientro per non rimanere imbottigliati nel traffico di ritorno.
CONDIVIDI

America

Trancoso è una delle "perle" meno conosciute del Brasile, di quelle che incarnano perfettamente l'idea di "vacanza da sogno". Una destinazione paradisiaca che Origem si impegna a promuovere con la sua offerta di ville esclusive in affitto nelle quali è possibile trascorrere un soggiorno davvero unico. Trancoso: ospitalità brasiliana in un angolo di paradiso Situata nello Stato di Bahia, Trancoso fu fondata dai primi coloni portoghesi all'inizio del 1500. Da sempre, ha mantenuto un'impronta unica con i suoi chilometri di spiagge incontaminate che si stendono tra falesie e foresta atlantica. Chi scopre Trancoso viene conquistato dalla proverbiale ospitalità dei brasiliani, dalla magia del Quadrado (la sua piazza principale), dalla caratteristica architettura delle sue case, dai ristoranti raffinati, dai caratteristici bar e dalle boutique colorate. A Trancoso, la vita scorre a un ritmo che può essere estremamente rilassato o elettrizzante a seconda della stagione.  Tutti aspetti diversi che coesistono con grande naturalezza, pur all'interno di un paese enorme e pieno di contraddizioni. Le ville Origem a Trancoso Quello di Trancoso è uno stile così unico che ci si riferisce ad esso con l'espressione Trancoso style. In linea con questo stile, Origem offre una vasta scelta di sistemazioni, ricercate in ogni dettaglio, la cui semplice funzionalità e l'eleganza dell'interior si coniugano con la natura incontaminata di Trancoso. Non le solite ville Il rispetto del Trancoso style è alla base di un'attenta selezione delle ville condotta da un team di professionisti di luxury hospitality, architetti, grandi viaggiatori e insiders, tutti profondamente legati a Trancoso  con storie differenti. Sensazioni primordiali che spezzano la frenesia metropolitana Origem e Trancoso permettono di sperimentare un vero e proprio stile di vita, fatto di riti autentici e legati alla natura e alla bellezza. Un'occasione per spezzare la frenesia della vita metropolitana con un ritorno a tempi rallentati e piacevolmente placidi. È da qui che deriva il nome Origem: un ritorno all'origine, un invito ad abbandonarsi e riconquistare quell'autenticità perduta. Una mission ben supportata dal nuovo sito lanciato da Origem: origemtrancoso.com. Gli utenti sono accolti da un piccolo minigame che contrappone lo stile di vita della città a quello rilassante di Trancoso. Un'esperienza con tante testimonianze La sezione "Life" del sito, una sorta di Press Room, raccoglie le testimonianze di chi ha vissuto Trancoso. Risulta evidente, leggendo gli articoli, che non si può non lasciarsi conquistare da questo posto magico. Da non perdere anche la sezione dedicata alle "Properties" che compongono l'offerta di luxury rental di Origem: tante immagini degli interni e le caratteristiche di ciascuna villa danno inizio al sogno Trancoso. Sponsored by Origem
CONDIVIDI
Video
Segui MarcoPolo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv