Diari di viaggio
Articoli

Eclissi solare marzo 2015: come e dove vederla

Europa

Un evento che affascina l'uomo sin dalla notte dei tempi: l'eclissi solare. Nella vita di ognuno, non sono molte le occasioni per vederne una. Per questo motivo Marcopolo vi suggerisce di impostare un promemoria per non perdervi quella del 20 marzo 2015. Vediamo come e dove vedere l'eclissi solare di marzo 2015 in Italia. Eclissi solare marzo 2015 dove vederla in Italia In occasione di un'eclissi, Sole, Luna e Terra si trovano allineati: nel caso di eclissi solare, la Luna si interpone tra noi e il Sole nascondendolo (parzialmente o totalmente) alla nostra vista. Quella di marzo 2015 rappresenta un'eclissi importante: il sole in Italia verrà oscurato fino al 70%, un evento che si ripeterà soltanto nell'agosto del 2026. Per un'eclissi totale, in Italia, bisognerà attendere il 2081! Eclissi solare 2015: quando [caption id="attachment_35546" align="aligncenter" width="622"] Eclissi solare 2015: in Italia sarà parziale[/caption] La data è venerdì 20 marzo 2015. L'orario esatto varia a seconda della posizione, ma orientativamente l'eclissi sarà visibile di mattina. Dunque, quando vedere l'eclissi solare? Lo spettacolo sarà maggiore al Nord, dove si potrà vedere la Luna coprire oltre il 70% del sole; al Sud ci si fermerà al 50%. Il culmine è previsto alle 10.31 a Roma, pochi istanti dopo a Milano, e durerà complessivamente un'ora.  A Bologna sarà circa del 60% e comincerà già alle 9.25, con il culmine alle 10.33. A Udine dovrebbe iniziare alle 9.30 e toccherà il culmine alle 10.39. A Milano la copertura del disco solare arriverà al 65% cominciando alle 9.24 e culminando alle 10.32 per terminare alle 11.44. A Catania invece la copertura sarà solo del 40%. Cagliari sarà la prima con culmine alle 10.24. A Napoli inizio alle 9.25, culmine alle 10.33. A Lecce e Trieste gli sguardi vanno alzati alle 10.38. Eclissi solare: come vederla ATTENZIONE: guardare il sole, anche durante un'eclissi, può danneggiare irreversibilmente gli occhi e causare addirittura la cecità. Chi volesse vedere l'eclissi, dovrà utilizzare degli strumenti appositi: un paio di occhiali da saldatore con indice di protezione 14, oppure occhialini appositi in mylar o astrosolar da chiedere al proprio ottico di fiducia. Utilizzare binocoli o telescopi non vi proteggerà e non vi dispensa dal prendere le opportune precauzioni. Un rimedio fatto in casa è quello di usare i bordi più scuri di due radiografie e sovrapporli. Gli occhiali da sole, invece, non sono sufficienti a proteggere gli occhi. Eclissi solare: come fotografarla   Per chi desiderasse immortalare l'evento, è importante sottolineare che anche fotocamere e videocamere possono subire dei danni a causa dell'esposizione diretta al sole. Ecco i nostri consigli: Utilizzare un filtro scuro davanti all'obiettivo Utilizzare obiettivi con molto zoom (tele-obiettivi) Impostare la messa a fuoco a distanza infinita Impostare una velocità ISO ridotta Chiudere il diaframma per aumentare la nitidezza (e ridurre lo sfuocato di altri elementi eventualmente presenti nella composizione) Effettuare vari scatti a diverse esposizioni per trovare quello che più ci aggrada Utilizzare la funzione HDR se desponibile Fotografare l'eclissi con un cellulare o una macchina fotografica con poco zoom ottico sarà praticamente inutile. Eclissi solare marzo 2015: dove vederla L'eclissi solare del 20 marzo 2015 sarà totale per pochi fortunati. Stiamo parlando delle zone dell'Atlantico settentrionale, dalle Isole Faeroer alle Isole Svalbard, dove la luna coprirà completamente il sole; nel resto d'Europa, Italia compresa, l'eclissi sarà parziale. Purché muniti delle opportune protezioni agli occhi, chiunque può osservare lo spettacolo. Marcopolo consiglia un bel prato o un parco della propria città, sperando che il cielo sia limpido. È anche possibile seguire l'eclissi solare online in diretta streaming su YouTube.

CONDIVIDI

Quando è la Festa della Mamma e cosa significa

News ed Eventi

Quando è la Festa della Mamma? Non facciamoci trovare impreparati: Marcopolo vi dice quand'è la Festa della Mamma nei prossimi anni e qual è il suo significato.  Quand'è la Festa della Mamma? Data e giorni della settimana La Festa della Mamma si celebra in tutto il mondo in onore della madre e della maternità. Non c'è un giorno fisso in cui si festeggia: la data cambia anno dopo anno, un po' come accade per Pasqua e Carnevale. Quando si festeggia in Italia In Italia la Festa della Mamma cade ogni seconda domenica di maggio. Nel resto del mondo, tuttavia, non vale la stessa regola: se gli USA, il Giappone, la Germania e molti altri Paesi festeggiano lo stesso giorno dell'Italia, ciò non è vero ad esempio per la Gran Bretagna (quarta domenica di quaresima), per molti paesi del Medioriente (21 marzo) e dell'Europa orientale (8 marzo). Prima di vedere il calendario delle date della Festa della Mamma nei prossimi anni, scopriamone il significato. Festa della Mamma: Significato e Storia Come detto, si tratta di un giorno in onore della figura materna e della maternità in generale. Non è nata nello stesso momento in tutto il mondo, anzi, in Italia è arrivata piuttosto tardi, negli anni '50. Negli USA, invece, risale all'inizio del '900 ed è stata ufficializzata come Mother's Day nel 1914 dall'allora presidente Wilson. Per circa cinquant'anni, in Italia, si è festeggiata l'8 maggio, prima di diffondersi gradualmente l'uso di celebrarla la seconda domenica di maggio. Calendario date della Festa della Mamma Ecco quando è la Festa della Mamma nei prossimi dieci anni! Festa della Mamma 2015: 10 maggio Festa della Mamma 2016: 8 maggio Festa della Mamma 2017: 14 maggio Festa della Mamma 2018: 13 maggio Festa della Mamma 2019: 12 maggio Festa della Mamma 2020: 10 maggio Festa della Mamma 2021: 9 maggio Festa della Mamma 2022: 8 maggio Festa della Mamma 2023: 14 maggio Festa della Mamma 2024: 12 maggio Festa della Mamma 2025: 11 maggio Tanti auguri a tutte le mamme da Marcopolo!  Leggi anche:  Quando è la Festa del Papà Ferragosto: scopriamo il significato

CONDIVIDI

Italia

Qual è il significato di Ferragosto? È una delle feste più attese dagli italiani che sono soliti trascorrerla fuori casa; un po' per scelta un po' per necessità, a dire il vero. Le sue origini sono antichissime e le sue usanze erano così radicate da essere giunte sino a noi quasi immutate. Scopriamo dunque le tradizioni di Ferragosto e il significato. Ferragosto: significato e tradizioni Per indagare il significato del Ferragosto bisogna fare una distinzione: il 15 agosto si festeggia anche l'Assunzione di Maria in Cielo, che spesso - ma erroneamente - viene identificata come ragione dei festeggiamenti di Ferragosto. Si tratta invece di due celebrazioni distinte tra loro anche se coincidenti nel giorno. Assunzione di Maria in Cielo [caption id="attachment_35292" align="aligncenter" width="622"] Assunzione della Vergine | Correggio | Situato nella cupola sopra l'altare maggiore del Duomo di Parma[/caption] L'Assunzione di Maria in Cielo è un dogma cattolico proclamato da papa Pio XII: [...] per l'autorità di nostro Signore Gesù Cristo, dei santi apostoli Pietro e Paolo e Nostra, pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che: l'immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo. Dunque, Maria, madre di Cristo, terminata la vita terrena fu trasferita in Paradiso, sia con l'anima che con il corpo. La maggior parte delle feste in Italia del 15 agosto (o dei giorni immediatamente precedenti e successivi) hanno connotazione religiosa e sono dedicate a questo dogma cattolico. Ferragosto: da dove deriva Come detto, oltre all'Assunzione di Maria, il 15 agosto si festeggia Ferragosto: le sue origini sono ancor più antiche del dogma cattolico, risalendo esse all'epoca romana (precisamente al 18 a.C.). Ce lo conferma anche un aspetto etimologico: la parola Ferragosto, infatti, deriva dalla locuzione latina feriae Augusti (riposo di Augusto). La festività fu istituita dall'imperatore Augusto per celebrare i raccolti e la fine del periodo di lavoro agricolo. Quindi, qual era il significato di Ferragosto? Oltre alle finalità "propagandistiche", il Ferragosto si aggiungeva ad altre festività così da garantire un sufficiente periodo di riposo dopo gli sforzi delle settimane precedenti. Tra i festeggiamenti rientravano le corse di cavalli, mentre gli animali da tiro - buoi, asini e muli - riposavano e venivano agghindati con i fiori. È in queste radici che affonda la sua essenza il Palio di Siena, che fonde le tradizioni romaniche e quelle cristiane. La parola "Palio", infatti, deriva da "pallium", cioè il drappo di stoffa pregiata che veniva messo in "palio" in occasione delle corse di cavalli. Ferragosto oggi Il 15 agosto è un momento speciale per noi: da un lato le numerose celebrazioni religiose caratterizzano il Ferragosto degli italiani sin dall'infanzia, dall'altro persistono alcune tradizioni del periodo augusteo. In effetti per molte persone Ferragosto significa staccare la spina da lavoro e routine quotidiana. Una scelta talvolta obbligata da esigenze lavorative che impongono a taluni di usufruire delle ferie estive nella settimana in cui cade Ferragosto. La conseguenza è che il 15 agosto rappresenta anche un giorno in cui non è semplice spostarsi a causa del traffico e poiché le località più gettonate sono iper-affollate. È così che sempre più persone scelgono di concedersi una vacanza settembrina in tutta tranquillità (e risparmio!). Leggi anche: Previsioni meteo estate 2015: come sarà il tempo in Italia? Idee estate: una destinazione per ogni segno zodiacale
CONDIVIDI

News ed Eventi

Una domanda banale eppure molto comune: quando è la Festa del Papà? Non temete, ve lo dice Marcopolo: scopriamo quand'è la Festa del Papà e in che giorno della settimana verrà nei prossimi anni.  Quando è la Festa del Papà e in che giorno della settimana viene La Festa del Papà è celebrata in tutto il mondo ma in date diverse: nella tradizione americana, la Festa del Papà cade ogni terza domenica di giugno, mentre in Italia si festeggia nel giorno di san Giuseppe, papà per eccellenza, cioè il 19 marzo. La sua nascita è successiva - e complementare - alla Festa della Mamma. Ci sono anche molti dolci - che variano da regione a regione - tipici della Festa del Papà, di cui il più celebre è senza dubbio la zeppola di san Giuseppe. Calendario dei giorni della settimana della Festa del Papà Scopriamo quando è la Festa del Papà nei prossimi 10 anni con il giorno della settimana! Festa del Papà 2015 | Giovedì 19 marzo Festa del Papà 2016 | Sabato 19 marzo Festa del Papà 2017 | Domenica 19 marzo Festa del Papà 2018 | Lunedì 19 marzo Festa del Papà 2019 | Martedì 19 marzo Festa del Papà 2020 | Giovedì 19 marzo Festa del Papà 2021 | Venerdì 19 marzo Festa del Papà 2022 | Sabato 19 marzo Festa del Papà 2023 | Domenica 19 marzo Festa del Papà 2024 | Martedì 19 marzo Festa del Papà 2025 | Mercoledì 19 marzo Quasi dimenticavamo... Auguri a tutti i papà da Marcopolo! Leggi anche:  Quando è Carnevale? Quando è Pasqua? E perchè cambia sempre la data? Quando è la Festa della Mamma Ferragosto: significato
CONDIVIDI

America

Maho Beach (o Maho Bay) a St. Maarten è una spiaggia bella, anzi bellissima. D'altronde tutte le spiagge in quel pezzo di mondo sono paradisiache. Maho, però, è la spiaggia più strana del mondo. E anche la più pericolosa. Scopriamo Maho Beach e dove si trova. Maho Beach, Sint Maarten: la spiaggia degli aerei È una spiaggia complicata in tutto. Si trova nei Caraibi, ma è olandese. È paradisiaca, ma pericolosa perché sorvolata da aerei di linea a bassissima quota. Il Juliana International Airport è quasi adiacente alla spiaggia: la particolarità che rende Maho Beach la spiaggia più strana e pericolosa del mondo è spiegata da motivi logistici inevitabili. Maho Beach, dove si trova [caption id="attachment_34938" align="aligncenter" width="622"] La spiaggia di Maho Bay, sull'isola di Saint Martin, indicata da una freccia[/caption] Maho Beach (conosciuta anche come Maho Bay) è una spiaggia dei Caraibi. Si trova sull'isola di Saint Martin, nel territorio di Sint Maarten. Il territorio dell'isola di Saint Martin è diviso tra Francia e Olanda: Sint Maarten è il lato appartenente all'Olanda. Adiacente alla spiaggia, si trova il Juliana International Airport. Maho Beach, gli aerei sulla spiaggia Alle spalle della spiaggia inizia la pista di atterraggio n. 10 dell'aeroporto. Gli aerei sono obbligati a toccare il suolo appena inizia la pista poiché questa ha una lunghezza di soli 2.300 metri. Una caratteristica così strana e unica da aver reso Maho Beach celebre: curiosi, appassionati di aerei, fotografi e persone a caccia di bizzarrie affollano la spiaggia aspettando che l'aereo di turno la sorvoli a pochi metri di altezza. Si tratta di un'attività diventata talmente popolare da aver spinto bar e ristoranti nei dintorni a piazzare dei tabelloni con gli orari delle partenze e degli arrivi del giorno. Alcuni hanno addirittura posizionato uno speaker che trasmette le comunicazioni radio tra piloti e torre di controllo. Un bagno pericoloso Trascorrere una rilassante giornata di mare a Maho Beach è possibile. Fino a quando non arriverà un enorme aereo a rompere la quiete. Oltre al rumore assordante dell'aereo, la spiaggia di Maho Bay può risultare pericolosa a causa delle forti raffiche provenienti dagli aerei che decollano con i motori spinti al massimo. Si tratta di correnti d'aria calda e violenta che hanno dato origine al fenomeno - più unico che raro - di "erosione da jet", cioè un tipo di erosione dovuto alle raffiche provocate dai motori a reazione dei jet. Ne risulta una spiaggia con sabbia bianca e vegetazione assente. Le correnti d'aria degli aerei sulla spiaggia provocano anche delle grosse onde che hanno attirato windsurfer e skimboarder. Galleria fotografica: vedere per credere Per vedere le incredibili immagini di Maho Beach e gli aerei sulla spiaggia guardate la seguente galleria fotografica: Link galleria fotografica Maho Beach (Caraibi) – La spiaggia più strana del mondo Preview: [ltGallery id="34936"]Maho Beach (Caraibi) - La spiaggia più strana del mondo[/ltGallery]
CONDIVIDI
Video
Segui MarcoPolo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv