Diari di viaggio
Articoli

Palazzo Altieri - La Roma nobile da vedere

Centro

Oltre alla classicissima Roma antica con le sue notevoli perle storiche, ci sono tanti altri volti della Capitale da scoprire: tra questi, quello della Roma dei palazzi storici. Palazzo Altieri, per esempio, è uno dei più centrali e più nobili Alla famiglia Altieri apparteneva il palazzo che affaccia sulla centralissima piazza del Gesù a Roma. La famiglia Altieri e il suo palazzo a Roma La famiglia Altieri fu una delle più importanti della Roma del diciassettesimo secolo. Famiglia che annoverava tra i propri componenti anche un papa: quel Clemente X, asceso al soglio pontificio nel 1670 e morto nel 1676. La famiglia Altieri vantava origini addirittura nella nobiltà dell’antica Roma. E il palazzo che porta il suo nome “risente” di questo imponente passato. I lavori del palazzo furono commissionati dal cardinale Giovanni Battista Altieri nel 1650: venne costruito così un primo nucleo poi ampliato una ventina d’anni dopo con grande lusso. L’architetto incaricato di stilare il progetto per la prima costruzione fu Giovanni Antonio de Rossi. Palazzo Altieri di Roma – cosa vedere All’interno di palazzo Altieri  si può ammirare uno stupendo affresco realizzato da Carlo Maratta che raffigura il “Trionfo della Clemenza”, e voluto da quell’Emilio Altieri poi divenuto papa Clemente X. Nelle altre stanze del palazzo, riccamente decorate, sono custoditi diversi quadri, sculture e mobili pregiati. Una curiosità: qui abitò – fino al 1973 – l’attrice Anna Magnani. Palazzo Altieri oggi Oggi palazzo Altieri è sede in parte dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI). E in parte è abitato da proprietari privati, che conservano ancora l’archivio della famiglia Altieri. Leggi anche: Cosa fare a Roma gratis (o quasi) 10 luoghi da visitare a Roma La Roma de "La grande bellezza" Roma, movida notturna Le migliori Spa di Roma Roma, capitale da film Le borgate di Mamma Roma Gli studios di Cinecittà Beatrice Cenci e la Roma del Seicento

CONDIVIDI

Scavi di Pompei: l'antica città romana

Sud

Pompei era una ricca città romana dove la vita scorreva nel lusso fino al 24 agosto del 79 dopo Cristo. Quando il Vesuvio cristallizzò case, strade, templi, anfiteatri. E vite Gli scavi dell’antica città romana di Pompei è una delle mete turistiche più popolari  in Italia. Un luogo che – negli ultimi tempi – ha attirato su di sé molta attenzione a causa dei continui crolli che vi si sono verificati. Scavi di Pompei: cosa sono Gli scavi di Pompei sono le rovine di una città romana sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 dopo Cristo. Il sito archeologico è enorme. Per una visita più o meno completa c’è bisogno di un’intera giornata. L’antica città di Pompei È senz’altro uno dei siti archeologici più famosi al mondo. La città di Pompei era una specie di resort di lusso per l’Impero romano. Una città dal destino beffardo: fu sepolta sotto la cenere e la lava eruttate dal Vesuvio il 24 agosto del 79 dopo Cristo. Fino a quel 24 agosto, Pompei era un fiorente porto commerciale alla foce del fiume Sarno. Una città ricca di edifici: una basilica romana, un anfiteatro,  diversi templi. E ancora: strade, giardini, posti dove mangiare e dove dormire. Probabilmente gli edifici di maggior fascino sono le case private e la vita – la vita di quotidiana -  rimasta come cristallizzata al momento della tragedia. Scavi di Pompei: dove si trovano Gli scavi di Pompei si trovano non distante dalla Costiera Amalfitana. Da Sorrento è possibile raggiungere facilmente gli scavi di Pompei con la linea ferroviaria Circumvesuviana. Ci vuole all’incirca mezzora. Da Positano o da Amalfi, invece, il viaggio è più lungo. Bisogna prima arrivare a Sorrento con un autobus e da qui prendere la Circumvesuviana. È possibile visitare - virtualmente - gli scavi di Pompei con Google Street View

CONDIVIDI

Le città più sane del mondo

Top 10 - Le classifiche

Secondo due giornali inglesi queste sarebbero le cinque città più sane del mondo. Dove l'aspettativa di vita è molto lunga, dove la sanità pubblica funziona benissimo e dove gli spostamenti sono facili e veloci (e anche ecologici). Non ultimo vale anche il discorso soldi. Vedi il Principato di Monaco Cos'è che rende una città "sana"? Probabilmente una combinazione di fattori che vanno dall'assistenza sanitaria agli spazi verdi, al funzionamento dei mezzi di trasporto. Alcuni giornali inglesi (The Guardian e The Econimist) hanno stilato una lista di città che si possono considerare appunto le più sane al mondo. Eccone cinque: i loro cittadini possono ben dirsi fortunati. E sani. Le 5 città più sane del mondo Le 5 città più sane del mondo: Singapore A Singapore si registra uno dei tassi di mortalità infantile più bassi del mondo e una delle migliori aspettative dita: 84,07 anni. L'80 per cento dei residenti di Singapore usa il sistema sanitario pubblico. Ed è anche una delle città più pulite del mondo. Le 5 città più sane del mondo: Tokyo Il sistema dei trasporti di Tokyo è eccellente: vi si muovono all'incirca 3 milioni di persone al giorno. L'aspettativa di vita nella capitale giapponese è di 84,19 anni, questo anche grazie a una rete fortissima di legami familiari e di comunità che fanno da "paracadute" in qualsiasi situazione di crisi. Le 5 città più sane del mondo: Perth La città australiana di Perth pare sia la più sana al mondo soprattutto per le donne. Facilissimo percorrere le strade di Perth in bicicletta, molte le attività sportive e all'aria aperta accessibili a tutti. Le 5 città più sane del mondo: Copenaghen La capitale danese è in cima a molte liste: da qualsiasi punto di vista la si guardi, Coepanaghen è una città perfetta. Ogni giorno il 50% dei pendolari di Copenaghen si reca al lavoro o a scuola in bicicletta: in tutta la città ci sono quasi 400 km di piste ciclabili. Le 5 città più sane del mondo: il Principato di Monaco Il Principato di Monaco si trova sulla Costa Azzurra, a circa 1 km a est di Nizza. Se da una parte il piccolo Principato è uno dei Paesi più densamente popolati al mondo, dall'altra anche qui l'aspettativa di vita è molto lunga: 89,6 anni. Da non sottovalutare un altro aspetto: qui c'è anche un'alta concentrazione di milionari. Insomma, una delle cose che rende il Principato di Monaco "sano" sono i (tanti) soldi che vi circolano.

CONDIVIDI

Europa

Le Alpi, patrimonio dell'Unesco. Ma patrimonio assolutamente da conservare intatto. La bellezza di queste montagne europee è indubbia. Basta guardare queste fotografie che raccontano la catena montuosa delle Alpi in estate, quando le montagne sono "colorate" dal verde intenso della vegetazione. Le Alpi sono una catena montuosa che appartiene all'Europa, si diceva. Le vette toccano più confini: Francia, Italia, Svizzera, Liechtenstein, Austria, Germania, Slovenia e Ungheria. Il monte più alto dell'intera catena delle Alpi è il Monte Bianco: 4.810 metri.
CONDIVIDI

Regno Unito

Le Isole Shetland fanno parte del territorio della Scozia. Sono bagnate da due mari: l'Oceano Atlantico e il Mare del Nord. La loro morfologia è caratterizzata da coste frastagliate e profondi fiordi. Un panorama tipicamente nordico. Trovandosi così a nord, nelle notti invernali particolarmente limpide dalle Isole Shetland è possibili ammirare l'aurora boreale. D'estate invece la luce del giorno pare non finire mai. In particolare, c'è un punto delle Shetland - Ronas Hill - in cui nella stagione estiva il sole non tramonta mai. In quella invernale, invece, non sorge mai.
CONDIVIDI

Consigli Vacanze

Ecco il nostro viaggio in Spagna: una serie di fotografie per conoscere o riconoscere città piccole, grandi, note o meno note. Sfogliando queste immagini troverete magari delle idee e degli spunti per organizzare una vacanza in Spagna, scoprire nuove destinazioni. Imparare a conoscere un Paese così vicino.    
CONDIVIDI
Video
Segui MarcoPolo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv